A San Marco dei Cavoti si corre la 44° edizione della 'Passiata'

A San Marco dei Cavoti si corre la 44° edizione della 'Passiata'
di Adnkronos

Roma, 7 set. (AdnKronos) - Domenica 10 settembre si corre la XLIV edizione della Passiata di San Diodoro. L’iniziativa nata nel Comune più longevo d’Italia vuole rappresentare un esempio dove lo sport per tutti prevale. Il comune del beneventano è conosciuto infatti per l’elevato numero di centenari nella popolazione, tant’è che un team di ricercatori italiani ha studiato per diversi mesi il caso; lo studio ha portato il nome dell'enofora Hebe, la dea greca dispensatrice del nettare dell'eterna giovinezza. Oltre a questa particolarità il comune è noto in tutta Italia per i torroni ed il croccantino. Questo fine settimana, la partenza è prevista per Domenica alle ore 16:30 da Piazza Risorgimento ed è prevista la partecipazione di tantissime persone pronte a correre la tradizionale gara podistica di 12,8 km. Il tragitto si snoderà attraverso le stradine di San Marco dei Cavoti e prevede tratti in pendenza fino al raggiungimento, prima del traguardo, della nota salita di Sole Bianco. Vista la particolarità e l’eccellenza dell’evento, Raffaele Chiulli, Presidente ARISF, l'Associazione di tutte le Federazioni Internazionali riconosciute dal Comitato Olimpico Internazionale, ha fatto visita al Comitato Organizzatore ed ha ritirato il pettorale per la Passiata. "Il pre gara è vissuto con grande entusiasmo tanto da far dimenticare il momento di crisi internazionale che stiamo attraversando, ed in questo caso lo sport ed iniziative come la Passiata riescono a promuovere la partecipazione, l'attività fisica, l'integrità e l'inclusione sociale" e sempre per Raffaele Chiulli "lo sport educa ed orienta le giovani generazioni e certamente "unisce nella diversità" indipendentemente dalla fede, cultura, religione, genere ed abilità. I nostri atleti - e in questo caso i partecipanti alla Passiata, sono i principali rappresentanti dei nostri ideali. Gli atleti fanno sì che i nostri valori diventino messaggio tangibile per milioni di persone in tutto il mondo. Vogliamo costruire un mondo migliore attraverso lo sport". Le iscrizioni si potranno effettuare on line entro le 24:00 di Venerdì 8 Settembre o in piazza Risorgimento fino a 30' prima delle partenze. I motivi di prendere parte a questa tradizionale corsa di settembre li fornisce proprio il Prof. Giovanni Colarusso Presidente del Comitato Organizzatore: "La Passiata è condividere con i partecipanti il momento magico ove lo stato mentale, fisico ed emotivo viene vissuto con grande intensità generando in tutti noi una sorta di benessere è questo il vero messaggio di questa corsa che ogni anno porta a San Marco dei Cavoti tantissimi partecipanti da tutta Italia".