Bambino colpito in testa, Bolzano vieta il cricket

Bambino colpito in testa, Bolzano vieta il cricket
©Getty Images
di Sportal.it

A Bolzano il cricket è bandito.



Il recente ferimento di un bimbo di due anni, colpito alla testa da una pallina vagante mentre era sul balcone di casa, ha indotto il sindaco Renzo Caramaschi a vietare lo sport più amato dalla comunità pakistana: per ora il provvedimento è limitato a Parco Mignone, ma si sta prendendo in considerazione l’estensione del provvedimento a tutti gli spazi aperti, come riferisce il ‘Corriere della Sera’.



"Ho ricevuto la segnalazione via mail da due genitori che abitano in un appartamento le cui finestre si affacciano su parco Mignone. Il loro bimbo di due anni si trovava sul poggiolo quando è stato colpito alla testa da una pallina vagante, colpita a quasi cento metri di distanza dalla mazza di un giocatore di cricket" ha riferito il primo cittadino della città altoatesina.