Bolt ingordo, alla Giamaica anche l'oro nella staffetta. Revocato l'argento agli Stati Uniti

Pasticcio degli Usa, argento alla Cina e bronzo al Canada

Bolt ingordo, alla Giamaica anche l'oro nella staffetta. Revocato l'argento agli Stati Uniti
Redazione Tiscali

Ancora una medaglia (la terza dopo quelle nei 100 e nei 200 metri) per Usain Bolt ai Mondiali di atletica di Pechino. L’uomo più veloce del mondo conquista, con i suoi compagni di squadra della Giamaica, Nesta Carter, Asafa Powell e Nickel Ashmead, l’oro nella staffetta 4x100 con il tempo di 37"36.

Battuti gli Stati Uniti di Travyon Brommell, Justin Gatlin, Tyson Gay e Mike Rodgers che arrivano secondi con 37:77 ma poi vengono squalificati per un cambio irregolare. Argento, a sorpresa, per i padroni di casa della Cina. Bronzo per il Canada.

Oro anche alle giamaicane - Il successo dei missili giamaicani completa una giornata memorabile per il paese caraibico: arriva, infatti, dopo la medagli d'oro nella staffetta femminile. Il quartetto, trascinato dall'olimpionica Shelly-Ann Fraser Pryce, ha vinto la gara della 4X100, ottenendo in 41.07 il secondo miglior tempo assoluto nella storia di questa gara (il record appartiene agli Usa con 40.82). Argento al quartetto delle statunitensi (41.68) e bronzo a Trinidad&Tobago (42.03).