La lettera di Marco: "Cara Fede avevo il cancro, mi hai dato la forza per superarlo"

Il giovane sportivo scrive alla "Divina": "Ti vedevo sfidare le più forti atlete del mondo e dimenticavo la mia situazione". Lei ringrazia su Twitter

La lettera di Marco: 'Cara Fede avevo il cancro, mi hai dato la forza per superarlo'
Redazione Tiscali

"Cara Federica grazie a te ho cominciato anche io a nuotare. Poi l’anno scorso ero malato di cancro e tu mi hai dato tanta forza per superarlo". Inizia così la lettera di Marco Leoni, giovane sportivo con papà italiano e mamma ungherese. Marco ha iniziato a nuotare a 6 anni e a 8 anni ha fatto la sua prima gara. La piscina come luogo dove realizzare i suoi sogni, ma poi la scoperta del cancro, l'operazione chirurgica e quattro cicli di chemioterapia. Momenti durissimi, resi un po' più dolci da Federica Pellegrini, un simbolo vivente del nuoto azzurro.

"Mi piacerebbe gareggiare con Federica nei 200 metri stile libero"

"Non ho potuto nuotare per dieci mesi - ha detto il ragazzo al Corriere della Sera -. In tutti quei mesi seguire le gare di Federica è stato un momento di distrazione: la vedevo sfidare le più forti atlete del mondo e dimenticavo la mia situazione". Una situazione che è migliorata: "l tumore non c'è più, anche se ogni due mesi devo comunque andare in ospedale a fare le visite mediche per assicurarmi che le cellule cancerogene non si facciano rivedere". Vinta la battaglia resta il sogno nel cassetto del giovane Marco. "Mi piacerebbe gareggiare con Federica nei 200 metri stile libero: vincerebbe ovviamente lei, ma in una sfida che mi concede più tempo per godere di quel momento", ha aggiunto il ragazzo.

Pellegrini: "Mi fa ricordare la vera importanza delle cose"

E Federica Pellegrini? La "Divina" non è stata contattata direttamente da Marco, ma ha ricevuto la lettera e ha voluto ringraziare il suo giovane fan. L'azzurra ha postato su Twitter la foto della lettera e ha cinguettato: "Nella cesta della mia tuta/scarpe dopo la finale di Budapest!! Questo messaggio mi fa ricordare la vera importanza delle cose!!". Una bella storia che cancella le recenti polemiche esplose nel mondo del nuoto tricolore e che hanno coinvolto proprio Pellegrini.