Giani: "Milano come la mia Germania"

Giani: 'Milano come la mia Germania'
©Sportal.it
di Sportal.it

Andrea Giani, reduce dalla storica medaglia d'argento conquistata agli Europei con la sua Germania, è pronto ad una nuova sfida.



Il neo allenatore della Revivre Milano punta in alto, come confermato ai microfoni di Sportal.it dopo il torneo di Montichiari: "Giocare è importante, solo le partite ti danno il ritmo gara. In questi due test (uno vinto contro Monza e l'altro perso contro Ravenna, ndr) sono riuscito a far giocare tutti e non per mezzo set. Abbiamo lavorato in funzione del nostro sistema di gioco e tutto ciò ci servirà da stimolo in allenamento".



Giani in particolare si è concentrato molto su Matteo Piano, il grande colpo di mercato della società meneghina: "E' uno di quelli che si sono appena aggregati, avevo bisogno di dargli più informazioni per farlo entrare in una squadra che sta insieme da diverso tempo. Quando hai giocatori di primo livello come lui è più semplice".



"Milano è una squadra interessante. Può essere la rivelazione come lo è stata la mia Germania agli Europei, ma dipende da noi più che dagli avversari. Sappiamo quali sono le squadre sopra di noi e quali le altre al nostro livello, che hanno lavorato bene e hanno grandi allenatori. Non possiamo permetterci di non lavorare o di non entrare col giusto approccio. Ogni set è importante. Se saremo bravi potremo fare un salto in avanti".