L’annuncio di Thomas Bach: “Giochi 2024 a Parigi, 2028 Los Angeles”

La decisione approvata da 85 dei 94 membri Cio presenti alla 131ma sessione in corso a Lima

L’annuncio di Thomas Bach: “Giochi 2024 a Parigi, 2028 Los Angeles”
Redazione Tiscali

L'annuncio ufficiale, storico arriva alle 12.49 ora di Lima, le 19.49 in Europa ''Ho il grande onore di annunciare che il Comitato Olimpico Internazionale ha assegnato contemporaneamente i Giochi 2024 e 2028 a Parigi e Los Angeles'' le parole del presidente del Cio Thomas Bach. Il cammino, a tratti complicato della candidatura per i Giochi 2024 si conclude con una doppia assegnazione, una sorta di riconoscimento da parte del Cio a quelle città che hanno perseguito il progetto della candidatura olimpica fino alla fine dopo i ritiri di Roma, Amburgo e Budapest. E il presidente del Coni, Giovanni Malagò, non nasconde un pizzico di rammarico sottolineando che ''oggi Parigi e Los Angeles devono dire grazie al ritiro di Roma''. Parigi avrà dunque le sue olimpiadi del centenario, Los Angeles vivrà i suoi terzi Giochi (1932 e 1984, sempre da candidata unica) proprio come Parigi dove le Olimpiadi torneranno nella 'ville lumiere' un secolo dopo quelle del 1924 (i primi sono datati 1900) e quattro dolorosi fallimenti nel 1992, 2000, 2008 e 2012.

Parigi ha vinto all'unità di politica, economia, imprese e atleti

Una vittoria, quella di Parigi, frutto di una stretta sinergia tra politica, economia, imprese e atleti. Un budget "contenuto e trasparente" in linea con 'Agenda 2020': la spesa per l'organizzazione dei Giochi parigini è stimata in 6,65 miliardi di euro con un contributo statale di appena un miliardo di euro, un'inezia rispetto agli 11 miliardi di dollari spesi da Rio per i Giochi 2016 e i 13 miliardi di Tokyo per quelli 2020. Secondo il dossier della candidatura, 3.650 milioni sono destinati al Comitato Organizzatore e i restanti 3.000 agli investimenti. Inoltre, dei 1000 messi a disposizione dal Governo francese, 500 milioni saranno gestiti dall'amministrazione di Parigi, oggi guidata dalla sindaca Anne Hidalgo, vero motore della candidatura.

La candidatura di Los Angeles si basa su un principio interessante

Zero nuove costruzioni per i Giochi, sfruttando e infrastrutture esistente in città. Per questo i conti sono particolarmente ridotti: 5,3 miliardi di dollari, con un massimale di 491 milioni di dollari per le spese impreviste. La promozione dei valori dell'olimpismo, la multiculturalità e l'inclusione sociale - come ha sottolineato in un video messaggio il presidente francese Emmanuel Macron - ma anche la determinazione del primo cittadino Anne Hidalgo (elegante nel tubino color crema e la sciarpa bordeaux come le colleghe della delegazione francese), ''una candidatura è molto difficile, ma ne vale la pena. Non è stato così ovunque - ha detto la sindaca di Parigi, quasi un riferimento alle vicende italiane - dietro la nostra candidatura c'è tutto un paese siamo andati avanti uniti. Non lo abbiamo fatto per noi ma pensando alle generazioni future''.

L'annuncio è arrivato direttamente da Thomas Bach

''Una storica e felice giornata'' ha commentato il n.1 del Cio Thomas Bach che ha ripetuto, ancora una volta il suo ''win win win'' a voler sintetizzare la vittoria di tutti con questa formula. Intanto il Comitato olimpico è alle prese con lo scandalo corruzione con l'inchiesta brasiliana sull'assegnazione dei Giochi 2016 e la delicata situazione politica in Corea del Nord a cinque mesi dai Giochi invernali nella sudcoreana Peyongchang. I lavori del Cio a Lima continuano e venerdì verrà ratificata l'assegnazione della sessione 2019 a Milano. ''Un punto di ripartenza dopo il ritiro della candidatura di Roma'' ha sottolineato Malagò.