Atletica choc: 34% degli atleti dopati

Atletica choc: 34% degli atleti dopati
di Sportal.it


Un altro scandalo scuote il mondo dell'atletica. Da un'indagine condotta su 1800 atleti che hanno preso parte ai Mondiali di Daegu nel 2009 è risultato che tra il 29 ed il 34% dei concorrenti ha ammesso di aver fatto uso di sostanze proibite nei 12 mesi precedenti all'evento.

 

L'Università di Tubinga in Germania, che ha svolto la ricerca, ha ora accusato la Iaaf di aver ritardato la pubblicazione dei dati troppo a lungo senza una valida ragione, limitando la libertà di stampa. 

 

Secondo quanto riporta il Sunday Times, è l'ente stesso che ha condotto l'indagine nel 2011 a denunciare la triste situazione. 

 

L'Ateneo tedesco in una nota aggiunge: "Questi risultati dimostrano chiaramente che il doping dilaga significativamente fra gli atleti e rimane in gran parte incontrollato dai programmi di test biologici".

 

La Iaaf si è difesa dalle accuse sottolineando come "Sono in corso colloqui con il team di ricerca e la Wada riguardo la pubblicazione dei dati. Non è una situazione nuova. Gli studi in questione sono stati commissionati dalla Wada e non è stata vietata, come si dice, la loro pubblicazione, ma ci sono forti riserve sull'interpretazione dei risultati dell'indagine".