Isinbayeva: "Mi ritiro ma difenderò i diritti degli atleti"

Isinbayeva: 'Mi ritiro ma difenderò i diritti degli atleti'
di Adnkronos

Rio de Janeiro, 19 ago. (AdnKronos) - L'atleta russa Yelena Isinbayeva, detentrice del record mondiale nel salto con l'asta ha annunciato oggi il suo ritiro dallo sport professionistico. La Isinbayeva, 34 anni, lo ha comunicato in una conferenza stampa a Rio de Janeiro durante le Olimpiadi, dove non poteva gareggiare per le sanzioni internazionali decise contro l'atletica russa. "Oggi a Rio de Janeiro il 19 agosto 2016, Yelena Isinbayeva chiude la sua carriera professionistica", ha detto l'atleta in conferenza stampa. "Sono felice di aver realizzato i miei sogni. Sono felice di realizzare i miei sogni. Ho vinto tutte le possibili medaglie e i titoli ed ho vinto la fiducia dei tifosi di tutto il mondo". "Quando uscirò da qui potrete considerare la mia carriera conclusa. Ma questo mio nuovo incarico come membro Cio (in quota atleti, ndr) mi ispira a non dire addio a tutto lo sport, ma solo al mio sport, all'asta, e alle mie medaglie. Ho realizzato tutti i miei obiettivi, i miei record e i miei sogni. Anche se volessi essere in gara a Tokyio 2020, sarei troppo avanti con gli anni per competere al top e ci sono troppe atlete più giovani di me. Oggi potete considerarmi un'atleta che ha chiuso la sua carriera", ha spiegato in conferenza la russa, esclusa da Rio dopo lo scandalo doping che ha travolto l'atletica russa. "Voglio lavorare affinché questo non accada più. Gli atleti hanno dimostrato al mondo cosa pensano e quello che rappresento per loro, io difenderò i diritti degli atleti di tutto il mondo. Non possiamo lasciare che gli atleti soffrano per gli errori di altri non puliti. Per me questa è stata una situazione molto difficile e continua ad esserlo", ha aggiunto la zarina dell'asta, prima di mandare una stoccata al presidente della Iaaf, Sebastian Coe. "Nessun membro della Iaaf si è congratulato con me per questa nomina. Non capisco perché Coe mi evita, se lo incontrassi gli chiederei cosa ha contro di me e perché mi ha impedito di gareggiare a Rio".