Marcia nefasta, onta per Elisa Rigaudo

Marcia nefasta, onta per Elisa Rigaudo
di Sportal.it


Che amarezza per la 20 km di marcia ai Mondiali di atletica di Pechino: l’Italia riponeva grandissime speranze di medaglia, ma invece a gioire sono le padrone di casa, le cinesi Liu Hong (la grande favorita) e Lu Xiuzhi, rispettivamente prima (con 1h27’45”) e seconda, entrambe allieve di Sandro Damilano.



Al chilometro 16, quando le Azzurre battagliavano ormai solo per il bronzo (vinto dall’ucraina Lyudmila Olianovska), la grande onta per Elisa Rigaudo: la 35enne cuneese si è vista comminare una squalifica, a causa della terza ammonizione per mancanza di contatto con il terreno, la prima di una carriera comprensiva di addirittura 7 Mondiali e 3 Olimpiadi).



Come se non bastasse, un chilometro più avanti, anche Eleonora Giorgi è stata squalificata per il medesimo motivo della connazionale. Uno smacco reso meno aspro per via della fenomenale rimonta con tanto di quinto posto sul traguardo del Bird’s Nest della 24enne Antonella Palmisano.



Davanti alla tarantina, appena sotto il podio, è arrivata la portoghese Cabecinha.