Tamberi, mezza barba e record

Tamberi, mezza barba e record
di Sportal.it


Gianmarco Tamberi da record. Il 23enne marchigiano ha infatti saltato 2,34 metri nel salto in alto al meeting di Colonia, eguagliando il primato italiano (di Marcello Benvenuti, era vecchio di quasi 26 anni) e fissandone uno nuovo nelle competizioni outdoor.

 

Noto per il suo look particolare (ha metà viso rasato e metà barbuto), Tamberi non ha nascosto la sua soddisfazione: "E' incredibile, a ogni gara mi sembra di salire di 5-6 centimetri. Avevo iniziato la stagione con un 2.15, poi ad Ancona tre settimane fa avevo fatto 2.20. A Lisbona ero arrivato a 2.25 e avevo rosicato, andavo altissimo ma non capivo perché. A Buhl, il tentativo a 2.32 fallito di un nulla è stato forse il salto più alto della mia vita, così ho deciso di venire anche a Colonia. Non ero nella lista gara, ma non mi interessava proprio, ho chiamato e ho detto che sarei venuto a spese mie, bastava che mi facessero saltare".

 

"A Buhl - ha aggiunto l'atleta - ho capito la chiave dei miei salti. La nostra specialità sta cambiando e anch’io ho modificato molto la mia azione. Prima staccavo molto sotto l’asticella, diciamo a 65-70 cm, e ogni balzo era un trauma per le mie caviglie. L’anno scorso mi ero procurato tre distorsioni all’articolazione di stacco. Ora invece stacco a 110-115 cm dell’asticella, è un’azione più continua. Prima non riuscivo a camminare dopo le gare, ora sono tranquillo. E'un’evoluzione tecnica mostruosa, e la cosa che mi da più soddisfazione è vedere che, oltre a stare meglio, riesco ad ottenere questi risultati. Devo ringraziare mio padre Marco, che mi allena e che mi ha supportato anche quando facevo 1.90".