Brescia non si distrae e 'si guadagna' Cantù

Brescia non si distrae e 'si guadagna' Cantù
©Simone Lucarelli
di Sportal.it

Una grande Germani Brescia batte la Virtus Bologna per 95-83 nell’ultimo quarto di finale delle Final Eight di Coppa Italia, staccando il biglietto per la semifinale di domani contro Cantù; allo stesso tempo la Leonessa diventa l’unica testa di serie a qualificarsi per le semifinali, in questa Coppa piena di sorprese. Vittoria meritata per i lombardi, quasi sempre avanti nel punteggio e capaci di rilanciare sempre con allunghi ai tentativi di rimonta di una coraggiosa Bologna, che paga l’infortunio in corso d’opera di Alessandro Gentile.



A trascinare Brescia sono Lee Moore (22 punti) e un Luca Vitali che riempie il suo tabellino con 20 punti, 7 rimbalzi e 6 assist. Bene anche il fratello Michele, con 17 punti, e i 10 punti dalla panchina di un sorprendente Andrea Traini. Alla Virtus non bastano ben cinque giocatori in doppia cifra: su tutti i 17 dalla panchina di Lawson e i 14 di Lafayette.



Primo quarto che viaggia sul filo dell’equilibrio, fino a un parziale di 11-1 di Brescia che regala ai lombardi il vantaggio in doppia cifra e il primo strappo all’incontro. La Virtus, però, reagisce nel secondo quarto, arrivando al pari a quota 32 con una tripla di Lawson e anche avanti col canestro di Ndoja. Brescia però chiude alla grande un primo tempo da 11/15 da 2: un parziale di 9-0 che vale il vantaggio all’intervallo. 



La Virtus trova la forza di riportarsi a un possesso di distanza a metà terzo quarto (52-49), ma Brescia trova l’allungo giusto: chiude avanti di 12 all’ultima pausa, e la tripla di Traini in avvio di ultimo periodo indirizza pesantemente la sfida sui binari della Germani. Bologna riesce a riportarsi a -7, ma tre triple consecutive di Brescia, firmate dai fratelli Vitali e da Landry, chiudono definitivamente i giochi.



Articolo in collaborazione con Basketissimo.com