Cantù inarrestabile, ok Capo d'Orlando e Venezia

Cantù inarrestabile, ok Capo d'Orlando e Venezia
©Getty Images
di Sportal.it

Dopo le vittorie della Dolomiti Energia Trentino, della Sidigas Avellino e della Grissin Bon Reggio Emilia, sono scese sul parquet le altre protagoniste della Serie A. 



Non si ferma più la Pallacanestro Cantù che, da quando è arrivato in panchina coach Charlie Recalcati, sa solo ed esclusivamente vincere. Contro l'Enel Brindisi, infatti, la formazione brianzola coglie il suo terzo successo consecutivo che la allontana definitivamente dalla zona retrocessione e che, addirittura, la porta a ridosso di quella playoff quando mancano 7 partite al termine della stagione regolare. Al Pala Desio finisce 83-77 una partita equilibrata che si decide solo nei minuti finali. I padroni di casa trovano ancora una volta una super prestazione del solito JaJuan Johnson che segna 20 punti, conditi da 7 rimbalzi. Questa volta, però, oltre al lungo statunitense si ritaglia un ruolo da assoluto protagonista anche Zabian Dowdell che ai 17 punti aggiunge anche 7 assistenze. All'Enel di coach Meo Sacchetti, che vede interrompersi la striscia di due vittorie in fila, non bastano i quattro uomini in doppia cifra, con M'baye e Goss che si fermano rispettivamente a quota 17 e 16 punti. 



Continua a volare anche la Betaland Capo d'Orlando che contro la JuveCaserta trova la sua 14sima vittoria in stagione che le permette di restare attaccata alla seconda posizione occupata dalla Sidigas Avellino. Caserta, reduce da una settimana assai tribolata per vicende extra campo, lotta fino all fine, restando aggrappata con tutte le proprie forze alla squadra siciliana fino agli ultimi secondi quando la girandola dei tiri liberi premia l'Orlandina. Per i siciliani da segnalare la prova maiuscola di un Ivanovic superlativo che chiude con 22 punti e 6 falli subiti per un perfetto 7/7 dalla lunetta. Alla Juve, che litiga con il tiro dalla lunga distanza, non bastano i 16 di Berisha e di Watt che aggiunge anche 14 rimbalzi al proprio ricco bottino.



Al successo della Sidigas Avellino risponde quello della Reyer Venezia che coglie una facile vittoria al Taliercio contro la Fiat Torino (89-70) ed aggancia la formazione campana a quota 30 punti in classifica. Sfida dall'andamento sinusoidale: i padroni di casa chiudono un primo quarto da favola sul 25-9, cui segue un 11-26 che rimette tutto di nuovo in discussione. La squadra di coach De Raffaele scappa però nella ripresa grazie ai canestri di Peric e McGee che spezzano le reni alla formazione piemontese, incapace di trovare la giusta reazione. All'Auxilium non bastano i 15 di Washington e i 13 di Harvey. 



In collaborazione con basketissimo.com