Capo d’Orlando fa la storia: è in Champions

Capo d’Orlando fa la storia: è in Champions
©Simone Lucarelli
di Sportal.it

E’ storia a Capo d’Orlando. La SikeliArchivi travolge l’Avtodor Saratov (92-59) nel ritorno del preliminare di Champions League e conquista la qualificazione alla fase a gironi della manifestazione continentale, per la prima volta nella storia del club paladino. Un’impresa per la squadra di Di Carlo, che gioca la partita perfetta, anche se siamo appena ad inizio stagione e molti meccanismi non possono essere al massimo. Ma non c’è davvero mai partita, in un PalaFantozzi in delirio e giustamente orgoglioso di una prova da ricordare e da tenere conservata nella memoria di tutti.



Fare la cronaca di questa partita non serve, visto che la gara non c’è praticamente mai stata. I padroni di casa scappano già nel primo periodo, andando in doppia cifra di vantaggio, i russi provano una timida rimonta nel secondo quarto, per poi essere letteralmente spazzati via dal campo nella ripresa, quando c’è solo una squadra in campo, quella paladina. Sono tanti gli ‘eroi’ di una serata magica: dai 17 punti di Kuba Wojciechowski, ai 15 di Inglis, passando per gli 11 di Alibegovic e Kulboka, senza dimenticare il dominio a rimbalzo (44-30) ed i 16 assist per un bel gioco di squadra.



E, alla sirena finale, dagli altoparlanti del PalaFantozzi viene suonato “Volare”. La canzone giusta, visto che questo travolgente successo certifica i voli in tutta Europa dell’Orlandina: dal Chalon a Gaziantep, da Tenerife a Ludwisgburg, passando per Salonicco (sponda Paok), Ventspils e Klaipeda. Saranno queste, infatti, le avversarie degli uomini di Di Carlo nel girone B di Champions League. Ma alle rivali ci sarà tempo di pensare tra qualche settimana, per ora è solo tempo di festeggiare. Prima di tuffarsi con la testa al campionato, perché tra tre giorni sarà debutto in Serie A.