Dinamo Island 2018: ottobre con Andrea Picarelli

Dinamo Island 2018: ottobre con Andrea Picarelli
di DinamoBasket

TagsDinamo IslandDisponibile in tutti i Dinamo Store e nell’e-commerce biancoblu il calendario ufficiale della Dinamo Banco di Sardegna

È in vendita in tutti i Dinamo Store il calendario Dinamo Island 2018, un viaggio speciale in una Sardegna di tradizioni e mestieri, che racconta attraverso tredici scatti un’isola fatta di antiche professioni. Nei panni di guest star i 12 giganti che per l’occasione si sono messi in gioco imparando, con pazienza e dedizione, mestieri antichissimi grazie all’aiuto prezioso di artigiani e professionisti che hanno condiviso la loro arte, trasmettendone i segreti.

L’oro rosso di Sardegna guest star Andrea Picarelli. Il protagonista del mese di ottobre è Andrea Picarelli che, nella cornice di Olmedo, ha affiancato Vannina e Renato nella estrazione dello zafferano. Chiamato “oro rosso di Sardegna” lo zafferano è uno dei prodotti più pregiati della Sardegna: si ottiene dai pistilli dei Crocus sativus e nell’isola si raccoglie principalmente in tre centri San Gavino Monreale, Villanovafranca e Turri.

“Da milanese ho una predilezione per lo zafferano _racconta Pica_ e sono rimasto molto colpito da quanta pazienza serva per raccoglierlo: ogni fiore contiene davvero una quantità minima quindi ci vogliono tantissimi fiori per averne abbastanza. La pazienza e la dedizione che ha chi fa questo lavoro mi ha ricordato quella che ci vuole per allenarsi ogni giorno e lavorare duro per ottenere i propri obiettivi”.

A raccontare lo scatto dall’altra parte dell’obiettivo è il fotografo Nanni Angeli: “Arriviamo nelle vicinanze di Olmedo e parcheggiamo il furgone vicino alla recinzione di un campo apparentemente anonimo, qua e là qualche fiorellino e un’imponente Pinnetta. Al cancello ci vengono incontro Vannina e Renato, i padroni di casa, che ci illustrano con molto entusiasmo la loro attività: la coltivazione biologica dello zafferano. I fiori che avevo visto all’inizio sono crocus, dai cui stimmi (o pistilli) si ricava appunto questa antica quanto rara e costosissima spezia.  Preferirei avere due opzioni di scatto, ma fotografare Andrea nel campo non avrebbe molto senso poichè i fiori sono in maggioranza già stati raccolti. Ci spostiamo all’interno della pinnetta e, come spesso è capitato in questi set, succede qualcosa per cui la curiosità del giocatore unita alla disponibilità e all’orgoglio per il proprio lavoro di chi ci ospita, creano una situazione interessante. Spostiamo il tavolo presente nella pinnetta verso l’uscio, la luce durerà poco ma è molto bella, Vannina e Renato fanno vedere ad Andrea come, con estrema delicatezza, si debbano aprire questi piccoli e bellissimi fiori estraendo da essi solo i più lunghi filamenti rossi. Noto in quel momento che Picarelli ha le dita sottili e lunghe e che, insieme alla sua giovanissima età, ben si coniugano con l’azione che dovrà svolgere con estrema attenzione. Renato rovescia i fiori sul tavolo, si siede al suo fianco e i due continuano in questo lavoro certosino chiacchierando amabilmente, come credo succeda davvero durante il lavoro quotidiano”.

 

 

La realizzazione dello scatto è stata possibile grazie alla disponibilità di Vannina e Renato.

Sassari, 29 dicembre 2017

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna