Presentata la maglia della Torres

Presentata la maglia della Torres
di DinamoBasket

TagsSef TorresQuesta sera al Cafè Set a Sassari presentata la maglia della squadra allenata da coach Antonio Mura

Questa sera, al Cafè Set di via Roma, a Sassari, è stata presentata la maglia da gioco della Sef Torres Basket, la squadra allenata da coach Antonio Mura che disputa il campionato di serie C. A presentare ai media la maglia in un clima di assoluta convivialità il presidente della Fondazione Sef Torres 1903 Umberto Carboni, quest’anno partner al fianco della formazione sassarese, il numero uno della Dinamo Banco di Sardegna Stefano Sardara e il presidente della Torres Basket Giampiero Sechi.

La maglia. Nella stagione 2017/2018 i ragazzi di coach Antonio Mura scenderanno in campo con un ritorno ai colori originali del rosso e blu. La principale novità è che sulla maglia campeggerà il logo della Fondazione Sef Torres 1903, nata per iniziativa dei tifosi della prima e più longeva squadra di calcio cittadina. Prosegue dunque il percorso comune intrapreso lo scorso anno con la partnership tra Fondazione Sef Torres e Torres Basket: lo scorso anno la Fondazione presieduta da Umberto Carboni era stata tra gli organizzatori del Torneo disputato in memoria del dirigente scomparso Mauro Murgia e nel corso della stagione aveva griffato le sovramaglie della squadra. Un percorso basato su quei valori che accomunano Dinamo, Torres Basket e Fondazione Torres, che guarda al futuro con lungimiranza, ambizione e volontà di investire nei giovani. Dinamo e Torres, società saltellite dell’universo biancoblu, come è nello spirito della Fondazione, salvaguardano l’identità, la storia e il simbolo della antica e gloriosa Società di educazione fisica Torres. La crescita dei giovani viene prima di tutto: per questa ragione la squadra è composta da atleti giovanissimi, che si confrontano con giocatori più grandi ed esperti, alla ricerca di una crescita che impone, per sopperire al divario fisico e atletico, maggiore disciplina tattica, organizzazione difensiva e gioco di squadra. Si tratta di un esperimento che incarna perfettamente alcuni dei principi per la salvaguardia e la promozione dei quali il popolo rossoblù, alcuni anni fa, ha deciso di dare vita alla Fondazione, che ambisce dichiaratamente e da Statuto a unire e fare da collante tra tutte le realtà che portano il nome Torres, in linea con la storia della società, una delle prime a organizzarsi come una polisportiva.

La presentazione. Il presidente della Fondazione Sef Torres Umberto Carboni: “Siamo noi della Fondazione che vorremmo ringraziare la Torres Basket perché è grazie al lavoro dei dirigenti, dello staff e dei giocatori che questa società continua a esistere e perpetrare nel tempo quei principi, che sono l’investimento sui giovani, il rispetto delle regole e dell’avversario. Valori da sempre di casa nell’antica Polisportiva torresina”.

Il numero uno biancoblu Stefano Sardara: “Siamo felici e orgogliosi di proseguire questi percorso con la Fondazione Sef Torres 1903, che oggi preserva quello spirito e quei valori fondanti che ci accomunano. Un percorso che guarda con ambizione al futuro e che vede nei giovani l’investimento più importante”.

Il presidente della Torres Basket Giampiero Sechi: “Siamo felici e orgogliosi del lavoro che stiamo portando avanti in questi anni, partecipando a un campionato superiore con una squadra di atleti giovanissimi che si ritrovano a confrontarsi con avversari più grandi ed esperti. Abbiamo l’esempio di Marco Spissu che per due anni ha giocato in serie C e poi ha spiccato il volo con la scalata fino ad arrivare in A. Quest’anno abbiamo Andrea Pompianu, classe ‘99, che sta disputando Su Stentu in B e in casa Dinamo Simone Casula ed Ezio Gallizzi aggregati alla prima squadra. Ezio sta vivendo una grande esperienza accompagnando la squadra nelle trasferte europee: un premio per l’impegno e la dedizione di questi anni”.

Presenti anche coach Antonio Mura, i dirigenti Massimo Spano, Giancarlo Griva e Luciano Murgia, e una folta delegazione della squadra con special guest Marco Spissu che ha mosso i primi passi con la Torres Basket oggi pedina fondamentale alla corte di coach Pasquini.

 

Sassari, 10 novembre 2017

Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna