Supercoppa, Goudelock porta Milano in finale

Supercoppa, Goudelock porta Milano in finale
©Simone Lucarelli
di Sportal.it

Buona la prima per l’Olimpia Milano. La formazione di Pianigiani vince piuttosto comodamente (74-65) contro la Dolomiti Energia Trento, restando in vantaggio dal primo all’ultimo minuto, quasi sempre con la doppia cifra di distacco dagli avversari. Una buona prova per i biancorossi, sotto la guida di Theodore e con un’altra partita di alto livello offensiva da parte di Goudelock (24 punti), con un Bertans perfetto dall’arco e qualche buona iniziativa di vari giocatori. C’è sofferenza solamente sotto le plance, con qualche rimbalzo in attacco di troppo concesso agli avversari, che però pagano una pessima giornata dalla lunetta (11/25) e una giornata non particolarmente efficace nel tiro da 3.



Come nelle previsioni, sono Kalnietis, Dragic e Tarczewski a restare fuori per il turnover degli stranieri, mentre il primo quintetto stagionale è composto da Theodore, Goudelock, Micov, M’Baye e Cusin. La squadra biancorossa parte forte, con sette punti in meno di 6’ dell’ex Maccabi, costringendo al timeout Buscaglia (11-5 al 6’), ma si scalda anche Theodore e l’EA7 mantiene il controllo del confronto, trovando la prima doppia cifra di vantaggio (23-13 al 11’) con Bertans. Vengono concesse un po’ troppe seconde opportunità e Behanan (11 punti) riavvicina l’Aquila a -4, anche se basta un’altra sfuriata di Goudelock (già a quota 17 al 20’) per rimettere Milano in controllo (39-27 al 20’).



La Dolomiti Energia apre con un 6-0 la ripresa e Pianigiani ci vuole parlare subito sopra, ottenendo cinque punti di M’Baye per ritrovare la doppia cifra di vantaggio, anche se l’EA7 non riesce a dare la botta definitiva alla partita, con i vicecampioni d’Italia che trovano qualche soluzione con Sutton. L’allungo tarda solo di qualche minuto: Milano tiene a 3 punti gli avversari negli ultimi 5’ del terzo periodo e dall’altra parte c’è un Bertans mortifero dall’arco (59-44 al 30’). L’ultimo sussulto trentino arriva in avvio di ultimo periodo, con un paio di iniziative di Franke, ma le triple di Goudelock, M’Baye e Micov mettono la parola fine al confronto e mandano l’EA7 in finale. 



In collaborazione con basketissimo.com