Torino rimonta Cremona: è finale

Torino rimonta Cremona: è finale
©Getty Images
di Sportal.it



Il tecnico della Spal vuole giocarsela: "Vietato commettere errori". La Fiat Torino allunga il suo sogno e vola in finale di Coppa Italia. Al termine di una partita combattutissima e risolta solamente al supplementare, la squadra di Galbiati trova i canestri decisivi per superare la Vanoli Cremona (92-87) e conquistare l’atto conclusivo a Firenze, dove domani cercherà conquistare per la prima volta questo trofeo nella storia. Le penetrazioni di Blue, le triple di Vujacic ed i rimbalzi di Washington sono le chiavi del successo piemontese, mentre gli uomini di Sacchetti provano un paio di allunghi nel corso del match, senza però dare la botta decisiva e nel supplementare perdono qualche pallone di troppo e pagano con la sconfitta.



L’avvio della semifinale è di marca lombarda, con la coppia Milbourne-Sims, per prendere subito un vantaggio, allungato fino al +12 (22-10 al 9’), quando Ricci trova la tripla. I piemontesi non trovano la via del canestro (4/17 dal campo) e 4 perse, fino a quando l’ingresso di Poeta non porta un po’ di tranquillità in regia. Così l’Auxilium entra nel match con un 6-0 a cavallo del primo intervallo, per poi ricucire lo strappo con i punti di Blue e Vujacic, autore del 3/3 dalla lunetta per il sorpasso (28-29 al 15’). La Fiat sale anche a +4, prima di un finale di tempo di marca Vanoli ed un match in equilibrio, con le squadre che vanno negli spogliatoi in perfetta parità a quota 40. 



Le due formazioni trovano poco la via del canestro in avvio di ripresa, segnando 11 punti complessivi in oltre 5 minuti, per una partita sempre combattuta, con botta e risposta da una parte e dall’altra. Gli uomini di Sacchetti provano un nuovo allungo nel finale di terzo periodo, quando i due cugini Diener lanciano il parziale per il +8 (59-51 al 29’). C’è ancora lo zampino di Poeta nel rientro piemontese, per il pari a 62 in avvio di ultimo periodo, per un finale ad alta tensione. Fontecchio tiene davanti i lombardi con 10 punti in 3’, Blue firma il sorpasso Fiat, ma è ancora 75-75 a 1’ dalla fine.



E’ sempre il n° 1 piemontese a far sognare Galbiati, però sbaglia il tiro della vittoria sulla sirena, dopo il pareggio di Fontecchio, ed è supplementare. Dove l’esperienza di Vujacic e la buona mano dalla lunetta la decidono, mentre Cremona perde alcuni palloni fatali: Torino va in finale e domani avrà l’occasione di scrivere una pagina di storia.



Articolo in collaborazione con Basketissimo.com