Froome trionfa al Giro d'Italia, ma esplode il caso delle buche di Roma

I ciclisti hanno chiesto la neutralizzazione dei tempi per le condizioni del manto stradale. Raggi si difende: "E' una polemica continua, è stato un giorno di festa"

Froome trionfa al Giro d'Italia, ma esplode il caso delle buche di Roma
TiscaliNews

Froome trionfa per la prima volta al Giro d'Italia, ma si parla solo delle buche di Roma. Le condizioni del manto stradale della Capitale hanno spinto i corridori a chiedere la neutralizzazione dei tempi. E La "corsa rosa", sul piano dei riscontri cronometrici, si è fermata al terzo passaggio. Anche Chris Froome ha ammesso: "La strada era pericolosa, hanno preso una buona decisione e alla fine hanno fatto bene a fare quello che hanno fatto, neutralizzando la corsa. Ma non abbiamo mai minacciato di fermarci". E ovviamente la polemica politica oscura l'aspetto meramente sportivo. 

Raggi: "Non si può trasformare tutto in una continua polemica" 

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, punta l'indice contro chi strumentalizza la vicenda."Buche e sampietrini? Sì, ma è un giorno di festa. C'è chi vuole far credere che si sia interrotta la corsa, quando invece i corridori hanno completato tutti i giri. Spiace il tentativo di trasformare tutto in una continua polemica. Resta un momento di sport ad altissimo livello".

Il M5S: "Le strade di Roma sono queste"

"Le strade di Roma sono queste, il bello e il brutto del centro di Roma sono i sampietrini. Questo è l'itinerario che è stato scelto dagli organizzatori dei giro, era noto ed è stato continuamente monitorato", il commento di Angelo Diario, presidente pentastellato della commissione Sport del Campidoglio.

Cairo: "Però le buche potevano sistemarle"

"Resta una giornata di sport bella, però le buche potevano sistemarle...", la replica indiretta di Urbano Cairo, presidente di Rcs e del Torino FC. "Questo giro d'Italia è stato straordinario, con alcuni eventi epocali dalla partenza a Gerusalemme all' impresa di Froome", ha ricordato Cairo. Ma è duro il commento sulle polemiche della giornata conclusiva della corsa in rosa numero 101. "I sanpietrini ci sono anche al Tour ed in altre classiche ma le buche, mi dispiace, andavano sistemate: si sapeva da un anno ed erano solo 11 km", ha detto ancora Cairo.