Giro d'Italia: Israele non vede l'ora

Giro d'Italia: Israele non vede l'ora
©Sportal.it
di Sportal.it

Il Giro d'Italia, quest'anno, partirà da Gerusalemme e saranno tre le tappe nel Paese. "E' una grandissima opportunità per farci conoscere, è un vero regalo per il settantesimo del nostro stato. Il nostro Paese è meraviglioso e che ha tantissimo da offrire, attraverso la 'Corsa Rosa' lo faremo scoprire agli italiani che non lo conoscono: la bellissima costa, il deserto del Negev, le città stesse…" racconta a Sportal.it Avital Kotzer Adari, consigliere per gli Affari Turistici Ambasciata d'Israele.



La prima tappa, in programma il 4 maggio, sarà una cronometro a Gerusalemme, 10 chilometri con vista sulla città vecchia con arrivo sotto le mura della città vecchia. La seconda porterà la carovana rosa da Haifa fino a Tel Aviv, 167 chilometri con un arrivo sul lungomare e la terza, per il gran finale, da Be'er Sheva a Eilat, la più lunga con i suoi 226 chilometri verso sud, con lo spettacolare attraversamento del deserto del Negev e con l'arrivo sulle rive del Mar Rosso.



"Il Giro è già molto famoso a Israele e negli ultimi anni è cresciuto molto anche il movimento delle due ruote" aggiunge Avital Kotzer Adari.