L'Italia torna a Padova

L'Italia torna a Padova
©Getty Images
di Sportal.it

Il 20-18 del 2016 Firenze è destinato a rimanere per sempre nella storia del rugby italiano, prima vittoria degli Azzurri contro il Sudafrica. Un anno esatto dopo, gli Azzurri di Conor O’Shea tornano ad affrontare gli Springboks, due volte Campioni del Mondo, ricevendoli all’Euganeo di Padova sabato 26 novembre nel terzo ed ultimo dei Crédit Agricole Cariparma Test Match 2017.



Dopo aver affrontato a Catania le Isole Fiji e a Firenze l’Argentina gli Azzurri tornano per la tredicesima volta nella propria storia a disputare un test internazionale nella città del Santo: un cammino iniziato 65 anni orsono con la vittoria interna per 14-6 contro la Germania e che ha vissuto l’ultimo capitolo l’anno passato, con la sconfitta allo scadere contro Tonga.



Mercoledì, presso la sede del Comune di Padova a Palazzo Moroni, il Sindaco Giordani, il Presidente federale Gavazzi, il dirigente di Crédit Agricole Cariparma Davide Goldoni e l’Azzurro Tommaso Benvenuti, centro dell’Italia e della Benetton Rugby con 45 caps al proprio attivo.



"Continuare a promuovere e sviluppare il rugby nel nostro Paese è e rimane la nostra principale missione - ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi - e siamo felici di riportare ancora una volta, la terza nel corso del mio mandato, la Nazionale a giocare a Padova, una delle città simbolo del rugby nel nostro Paese. Voglio ringraziare il Sindaco Giordani e l’Assessore allo Sport Bonavina per il prezioso supporto che ci stanno garantendo in ogni aspetto dell’organizzazione. 



Il successo contro il Sudafrica dell’anno passato è destinato a rimanere una pietra miliare nella storia di FIR, ma noi dobbiamo guardare al futuro e siamo sempre più certi che Conor O’Shea ed il suo staff siano le figure più indicate per guidarci attraverso questo percorso di crescita. Gli Springboks sono una delle avversarie più prestigiose del panorama internazionale ed il rugby sudafricano è una delle icone del nostro sport: vorranno far dimenticare la sconfitta dell’anno scorso ma sono sicuro che troveranno di fronte un XV italiano determinato a ripetere l’impresa in una cornice di pubblico caloroso e competente come solo quello degli appassionati veneti sa essere”.



“Ospitare la Nazionale Italiana Rugby a Padova per l’ultimo dei test match di quest’anno è un grandissimo onore per tutta la nostra città, che ha questo sport nel proprio dna – ha commentato il sindaco di Padova Sergio Giordani - Sono certo che sarà una grande festa, dentro e fuori lo stadio, nel solco di una tradizione che vede da sempre questo bellissimo sport, essere un esempio di grande agonismo e contemporaneamente massimo fairplay. Generazioni di giovani padovani sono cresciuti con la palla ovale sotto il braccio. Centinaia di ragazzi che hanno stretto legami di amicizia così forti da rimanere intatti e vivi nonostante il passare degli anni e le diverse esperienze di vita. Ringrazio la Federazione e gli organizzatori per aver riportato la Nazionale a Padova. Il Sudafrica è una delle squadre più forti del mondo, ma la abbiamo sconfitta già un anno fa. Comunque vada sarà una festa: se poi usciremo vittoriosi dal campo, il ricordo di questa giornata sarà ancora più bello”.



“Nel percorso di crescita del nostro Gruppo, la nazionale di rugby ha sempre rappresentato un punto di riferimento. Da quando è nato nel 2007, il Gruppo Crédit Agricole Cariparma è diventato partner della quadra azzurra accompagnando l’aumento della popolarità di questo sport in Italia. Oggi la disciplina è molto più conosciuta, amata e praticata dai giovani di quanto non lo fosse un decennio fa. Possiamo dire di essere cresciuti insieme come due grandi amici. Per questo siamo fieri di continuare a sostenere una squadra a cui ci accumuna un mix di solidità, diversità e attenzione ai valori.



Siamo inoltre orgogliosi di poter riaffermare la partnership con la Nazionale proprio in Veneto, un territorio che come Crédit Agricole FriulAdria ci sta molto a cuore. In questa regione si concentra il 61% degli impieghi della nostra banca, contiamo quasi 150mila clienti distribuiti su un centinaio di punti vendita e circa 580 dipendenti. Nei prossimi anni puntiamo a incrementare le nostre quote di mercato nel Nord Est consolidando il posizionamento di banca dei mutui, dell’agroalimentare e dell’innovazione” ha dichiarato Davide Goldoni, Responsabile Retail di Crédit Agricole Friuladria



 “Aver battuto il Sudafrica l’anno passato ha rappresentato una grande gioia per tutti noi – ha dichiarato Tommaso Benvenuti, centro azzurro della Benetton Rugby in campo per ottanta minuti l’anno passato contro il Sudafrica ed a Padova contro Tonga – ma la sconfitta della settimana seguente a Padova contro Tonga non ci ha permesso di goderci sino in fondo quel successo. Approcciamo questi Crédit Agricole Cariparma Test Match di novembre per dimostrare che il percorso iniziato con Conor O’Shea ed il suo staff e la collaborazione tra Benetton Rugby, Zebre e FIR è la strada giusta per continuare a crescere. Dietro le quinte stanno cambiando molte cose e credo che le prestazioni delle due franchigie in PRO14 delle ultime settimane siano un indicatore importante in chiave Nazionale, con risultati importanti e giovani di qualità che si stanno affacciando sulla scena, pronti a contendere un posto in Nazionale a noi atleti più esperti”. 



La Nazionale si radunerà a Padova in vista della sfida contro il Sudafrica, proveniente da Firenze, nella giornata di domenica 19 novembre. L’Italia alloggerà l’NH Hotel “Mantegna” e si allenerà presso lo gli impianti del Petrarca Padova.