Boston ko in casa, controsorpasso Cavs!

©Getty Images
di Sportal.it

L'inaspettato primo posto complice le ultime due sconfitte dei Cavaliers deve aver procurato le vertigini a Boston che tornata in campo a Boston per consolidare il primato con l'ottava vittoria consecutiva ha perso  in casa dai Milwakee Bucks 100-103 e a 7 partite dalla fine consente ai campioni di carica di tornare al 1°posto e di riscattarsi a cominciare da stanotte a Chicago, anche se il colpo alla nuca subito da LeBron a San Antonio  è un interrogativo che può essere fugato solo in campo. Dopo Chicago i Cavs ospitanoSixers, Pacers e Magic, poi il 5 aprile giocano a Boston, poi con gli Hawks in casa e fuori con gli Hawks e Miami per concludere nella propria arena con Toronto.  Quindi 4 fuori e 5 in casa, in altri momenti un cammino non spinoso. Da parte sia Boston ha 4  gare casalinghe (Orlando, Cleveland, Brrooklyn, Milwaukee ) e 3 trasferte su tre  (New York, Atlanta, Charlotte) con squadre della propria conference due della quali fuori di playoff (Knicks e Hornets).


Nel calendario i Cavs (47/26) hanno giocato 2 partite in meno rispetto alle 75 Boston (48/27), Washington e Raptors che non hanno approfittato  dei passi falsi delle prime due squadre dellEst perdendo ieri notte  a Las Angeles coi Clipper e in casa con Charlotte che si è svegliata tardi  perchè la stagione è ormai compromessa (34-41) per il playoff-bis soprattutto per le difficoltà del calendario, 3 gare casalinghe (Nuggets, Miami, Boston) e 4 trasferte (Oklahoma,  Washington, Miami, Atlata)


Comunque nel finale di stagione di Charlotte che ha vinto 5 delle ultime 7 gare, delle quali l'ultima ieri notte a Toronto con una prova maiuscola di Belinelli che ha festeggiato i suoi 31 anni (25 marzo) superando in 3 occasioni i 20 punti. Contro i Raptors, coi quali ha giocato una stagione, la guardia azzurra è stato ieri notte il top scorer della sua squadra (21 punti, 7/11, 2/4 da3, t5/6) e il migliore negli assist (5)  e adesso venerdì  c'è  sfida con Gallinari, la prima della stagione   perchè nell'andata Charlotte vinse a Denver 112-102  e il Gallo era infortunato.  Gli Hornets sono negli ultimi un avversario ostico per i Celtics e quindi potrebbero dare una mano ai Cavs in caso di sconfitta  dei campioni a Boston la prossima settimana.


La serie fra San Antonio e Golden State si è chiusa per 3-1, i vicecampioni hanno però evitato il cappotto e la vittoria della staffa con 61/14 mette in sicurezza il primo posto all'Ovest  e dà lustro ai tre anni dell'era-Kerr con oltre 200 vittorie. Un successo degli Spurs avrebbe lasciato loro ancora una sperzanziella, invece adesso il solco è netto, 57 vittorie e 17 sconfitte, ma col 2° miglior record ha le carte in regola  per dire la sua per il titolo.


A Orlando il pubblico di casa ha salutato al grido di "MVP, MPV, MVP.." lo show di Russell Westbrook la sera dopo la grande rimonta di Dallas (14-0 nel finale e canestro vincente!)  per la tripla-doppia n.38 in Florida col punteggio-record di 57 punti. Un punto in meno del record assoluto in carriera. Per la gente è lui il miglior giocatore della stagione, l'incoronazione  popolare ha la sua importanza, ma bisognerà aspettare fino alla fine, perchè se nelle ultime 8 gare riuscirà a battere o eguagliare il record di Oscar Roberton del '61 non ci saranno dubbi anche per il voto tecnico e Harden dvrà mettersi il core in pace. Intanto le cifre di Space-Man sono incredibili in questa sfida con se stesso che richiede energia, concentrazione, ispirazione: 31,4 punti, 10,5 rimbalzi, 10,4 assist. Nemmeno Jordan e LeBron hanno fatto tanto.


RISULTATI - Filadelfia-ATLANTA 92-99 (25 R.Holmes; 22 D.Howard 20r); Orlando-OKLAHOMA 106-114 ts (24E.Fournier; 57 R.Westbrook 21/40 6/15 da3 tl9/11 13r 11a 3re 7pe, 42 minuti; Boston-MILWAUKEE 106-114 (32 I.Thomas 9/17 5/9 da tl8/9, 11 M.Smart 11 r; 22 G.Antetokounmpo 8/19 9r);New York-MIAMI 88-105 (20 K.Porzingis 8r; 20 G.Dragic 7r 9a); Toronto-CHARLOTTE 106-110 (28 D.DeRozan, 14 J.Valanciunas 15r; 21 M.Belinelli 7/11 2/4 tl5/65a 27 minuti); NEW ORLEANS- Dallas 121-118 (29 D.Cousins 6r 6a; 23 D.Nowitzky 7r); MEMPHIS-Indiana 110-97 (36 M.Conley 6a; 16 T.Young 12r) ; San Antonio-GOLDEN STATE 98-110 (19 K.Leonard 7/20 0/5 da3, 18 P.Gasol 8r, 17 L.Aldridge;  29 St.Curry 4/8 da3 11a, 23 K.Thompson 4/9 da3, 15 D.West, 14 A.Iguodala 7r), Sacramento-UTAH 82-112 (22 BMcLeMore 13; 20 G.Hayward, 16 R.Gobert 15r); LA CLIPPERS-Washigton 133-124 (27 C.Paul 13 a, 41 J.Wall 7r 8a).


A cura di ENRICO CAMPANA