Celtics corsari a San Francisco, super Spurs

©Getty Images
di Sportal.it

Nello scontro fra piccoli-grandi uomini, Isaiah Thomas è l’ultimo a sorridere, lasciando Steph Curry molto deluso e al palo tra le mura amiche. E’ un periodo difficile per i Warriors che soffrono tremendamente l’assenza di Kevin Durant. E’ sempre Boston a fermare le serie dei Warriors, infatti ci riuscirono un anno fa bloccando il tassametro a quota 54 e in questa lo fermano a dieci tenendo la squadra di Kerr al minimo stagionale di punti (86) e con un 15-0 di parziale nel quarto periodo. E’ un momento di slump per gli Splash Brother che anche questa notte si fermano a 4-17 da tre punti, cedendo il passo a una gran prova di squadra dei biancoverdi.

Dietro ai Warriors ci sono gli Spurs che fanno riposare Leonard dopo le immani fatiche dell’ultimo periodo, vanno sotto addirittura di 28 punti contro i Sacramento Kings in casa e poi compiono un’incredibile rimonta grazie alla coppia Ginobili (19 punti) e David Lee (18) per andare a vincere nonostante tutto.

Gli Spurs tirano con il 26% nel primo quarto e lo chiudono sotto 37-15 nel punteggio, poi iniziano l’inesorabile rimonta che li porta avanti per la prima volta con poco più di sei minuti sul cronometro, propiziando la condanna per i Kings.



Nelle retrovie dell’alta Western Conference si fermano i Rockets che vengono battuti tra le mura amiche dagli Utah Jazz di una coppia Hayward-Gobert che fa pentole e coperchi.

Nei texani non bastano i soliti 35 di James Harden a sistemare il risultato, perché l’assenza di Ryan Anderson per questa squadra risulta piuttosto pesante.

Si rivede con incisività dopo tanto tempo anche Jonas Valanciunas che propizia la vittoria dei suoi Raptors a casa dei Pelicans, stimolato dal confronto con Cousins produce 25 punti e 13 rimbalzi, mentre DMC risponde con 25+10. La partita perde dopo sette minuti Anthony Davis che s’infortuna al polso, così i canadesi possono avere vita più facile tenendo a basso punteggio gli avversari e portando a casa il match con un lento ma inesorabile controllo.





Risultati:

Bulls@Magic 91-98

Nets@Hawks 105-110

Hornets@Heat 101-108

Knicks@Bucks 93-104

Raptors@Pelicans 94-87

Jazz@Rockets 115-108

Clippers@Timberwolves 91-107

Pistons@Pacers 98-115

Kings@Spurs 104-114

Wizards@Nuggets 123-113

Celtics@Warriors 99-86



In collaborazione con basketissimo.com