Jinder Mahal: "Il meglio deve ancora venire"

Jinder Mahal: 'Il meglio deve ancora venire'
©WWE
di Sportal.it

Jinder Mahal è la grande sorpresa di quest'ultimo periodo in WWE.



Il wrestler canadese di chiari origini indiane lo scorso 21 maggio, sconfiggendo Randy Orton a Backlash, ha conquistato per la prima volta il WWE Championship e difenderà la sua cintura sempre contro lo stesso avversario domenica a Money in the Bank, pay-per-view dedicato al roster di SmackDown.



In attesa della grande notte di St. Louis, Yuvraj Singh "Raj" Dhesi (questo il suo vero nome) ha parlato a Sportal.it di questo suo momento d'oro: "Il meglio deve ancora venire”.



E pensare che nel 2014 la sua carriera sembrava finita: "Avevo sbagliato alcuni incontri, non ero concentrato. Da quando sono tornato in WWE nel 2016 sono migliorato, ora sono più maturo e cerco di dare il 100% ogni giorno, dentro e fuori dal ring".



"Voglio convincere tutti di essere un campione, lavorando duro. Il match di domenica sarà molto importante e non dovrò sottovalutare Randy Orton, che vorrà fare bene nella sua città".



Nello stesso evento andrà in scena il ladder match con in palio la valigetta che garantisce un match titolato ma Jinder Mahal non sembra preoccupato: "Vedremo come andrà, potrebbe farcela un underdog come Sami Zayn, ma non importa. Io mi confermerò campione e batterò chiunque vincerà".



Sul futuro: "Spero di rimanere a SmackDown, ci sono grandi wrestler come AJ Styles, anche se il mio sogno è affrontare a SummerSlam Brock Lesnar in un match title vs title, per dimostrare chi è il migliore".



"Il mio idolo di tutti i tempi comunque è Bret Hart e mi piacerebbe rivedere in WWE the Great Khali. L'Italia? Ci sono stato, grande esperienza, amo la sua cultura e il cibo. Spero di tornarci presto da campione".