Ritorno amaro per LaMarcus Aldridge

Ritorno amaro per LaMarcus Aldridge
©Getty Images
di Sportal.it

Gli Spurs festeggiano il ritorno in campo di LaMarcus Aldridge che ha l’okay dei medici dopo il caso di aritmia cardiaca che sembrava potergli creare problemi a medio lungo termine. Per fortuna sembra solo un problema passeggero e LMA rientra proprio contro la sua ex squadra che gioca un brutto scherzo ai leader di conference, infatti Lillard e Mc Collum combinano per 62 punti e choccano l’AT&T Center con una vittoria che testimonia il grande  momento di forma del team di Stotts.



Popovich chiama un timeout per spiegare ai suoi il posizionamento in campo prendendo piuttosto di petto Leonard, che risponde subito, ma nel finale Portland è avanti. Mills mette il -1 e sul +3 Blazers Ginobili è in lunetta. Sbaglia con enorme sfortuna il primo libero, mentre mette il secondo pur tirando una mattonata per sbagliare apposta, così vince Portland.



Vittoria esterna che si può definire upset anche per i Dallas Mavericks che battono i Wizards. Una delle grandi forze della Eastern Conference gioca una partita molto pigra difensivamente concedendo ben nove triple nel solo secondo tempo a Nowitzki e compagni, permettendo loro di andare in fuga. Wall deve abbandonare il campo nel primo tempo per una distorsione a seguito di una caduta scomposta, mentre Beal prova a tenere su i suoi.

Il problema però rimane la difesa con tonnellate di triple aperte concesse e i 20 di Nowitzki, ben coadiuvato da Curry regalano la vittoria ai texani.



Tante emozioni anche a Los Angeles dove i Bucks espugnano lo Staples Center al termine di una partita decisamente vibrante.

Antetokounmpo dimostra a più riprese le sue capacità atletiche prima stoppando in recupero, poi con un semigancio in mezzo all’area da tira e molla e poi con un gioco da tre punti di prepotenza su DeAndre Jordan. Nel finale regala quella che sembra la tripla della staffa a Dellavedova, ma Jordan con un gioco da tre punti riapre tutto. Giannis ha la palla per chiuderla ma sbaglia e così Griffin ha ancora una possibilità che però balla sul ferro ed esce.

Nelle altre partite beneficiata dei Rockets contro i Lakers con 139 punti segnati di cui 46 nel quarto periodo e con un Harden da tripla doppia a quota 18+13+12.

Boston batte Minnesota in una partita scoppiettante e ad alto punteggio riprendendosi una distanza e mezza dai Wizards per la seconda piazza a Est. Sono sempre i pilastri Thomas e Horford con 27 e 20 punti a segnare la via per i biancoverdi.



Risultati:

Mavericks@Wizards 112-107

Hornets@Pacers 77-89

Timberwolves@Celtics 104-117

Pelicans@Heat 112-110

Jazz@Pistons 97-83

Grizzlies@Bulls 98-91

Lakers@Rockets 100-139

Blazers@Spurs 110-106

Kings@Suns 107-101

Bucks@Clippers 97-96



Articolo in collaborazione con Basketissimo.com