Coppa Davis, Fognini: "Esausto, vinto di nervi"

Coppa Davis, Fognini: 'Esausto, vinto di nervi'
di Askanews

Roma, 4 feb. (askanews) - Fabio Fognini ancora una volta ha indossato i panni dell'eroe in Coppa Davis, portando tre punti a Morioka fra singolare e doppio dopo essere rimasto in campo poco meno di dodici ore nei tre giorni di gara: in totale 14 set. "Sono stanco morto - ammette il numero uno azzurro - ho giocato con quello che avevo e adesso ho male un po' dappertutto, le gambe non rispondevano ed è stata una vittoria di nervi. Del resto, fino a questa mattina non sapevo cosa fare, dopo che ieri sera durante il trattamento del fisioterapista mi sono addormentato sul lettino. Durante il riscaldamento mi sentivo bene e quindi ho parlato con il capitano e avvisato Paolo che me la sentivo di scendere in campo. Sono davvero contento perché era un punto decisivo, sapendo che comunque Andreas era preparato per l'eventuale quinto incontro. Chissà se Federico a casa si è svegliato in tempo per vedermi in tv, comunque domani finalmente riuscirò a riabbracciare lui e Flavia dopo una trasferta lunga e assai faticosa. Manco da casa dal 3 gennaio e non vedo l'ora di riabbracciarli".