Internazionali d'Italia: Nadal vince facile, ai quarti la sfida con Fognini. "Rafa? L'ho già battuto"

Un'altra sfida da non perdere è quella tra Juan Martin Del Potro e David Goffi. Nel serale Novak Djokoviclo sfida lo spagnolo Ramos-Vinolas

Internazionali d'Italia: Nadal vince facile, ai quarti la sfida con Fognini. 'Rafa? L'ho già battuto'
TiscaliNews

Parte alla grandissima la giornata azzurra al Foro Italiaco. Fabio Fognini si è qualificato per i quarti di finale degli Internazionali Bnl d'Italia di  tennis. Il ligure negli ottavi ha battuto in due set (6-4 6-4) il tedesco Peter Gojowczyk. Si tratta del miglior risultato in carriera del ligure agli Internazionali d'Italia.

Ora per l'azzurro c'è la grande sfida con Rafa Nadal. Niente da fare infatti per il giovane canadese Denis Shapovalov. Il tennis ta maiorchino si è sbarazzato senza troppi problemi deell'emergente 19enne battendolo sul campo Centrale del Foro Italico in due set (6-4 6-1) in un'ora e 22 minuti di gioco. Nei quarti di finale Nadal affronterà adesso l'italiano Fabio Fognini. Ai quarti Marin Cilic che ha regolato 6-3, 6-4 il francese Benoit Paire. Juan Martin Del Potro alza bandiera bianca: l’argentino, numero 5 del tabellone, è costretto al ritiro contro il belga David Goffin, nona testa di serie, per problemi a una gamba. Goffin aveva vinto il primo set 6-2, Del Potro era avanti 5-4 nel secondo.

"Nadal? Già battuto"

L'eventuale quarto di finale contro Nadal? Più volte lo abbiamo fatto andare a casa scontento". Fabio Fognini mostra sicurezza in vista della possibile sfida al prossimo turno degli Internazionali Bnl d'Italia contro il tennista maiorchino, che ha già battuto tre volte nella sua carriera. "Se Rafa dovesse battere oggi Shapovalov", riconosce l'azzurro, avversario peggiore non potrebbe capitargli: "Sulla terra rossa - specifica - è il numero uno della storia". Dopo aver eliminato agli ottavi il tedesco Gojowiczyk, il sanremese ammette: "Sto bene - conclude Fognini - ho ritrovato la risposta di rovescio e nell'ultimo periodo avevo fatto molta fatica a trovare e sto gestendo molto bene il servizio. Sono contento perché quest'anno ho vinto tre belle partite a Roma, bisogna rimanere su queste belle sensazioni e portarle dietro per giocare Roland Garros nel migliore dei modi".

Nessuna sorpresa sul fronte femminile con Simona Halep, finalista dodici mesi fa (ma anche semifinalista nel 2013 e nel 2015), che può godersi 24 ore di riposo: la sua avversaria, infatti, la statunitense Madison Keys, numero 14 Wta e13esima testa di serie, finalista nel 2016 (stoppata da Serena), da dato forfait per un problema alla schiena. Prossima avversaria per Simona la vincente di Stephens-Garcia.

Sulla Next Gen Arena l’ucraina Elina Svitolina, numero 4 del ranking e del seeding, ha rimediato ad una pessima partenza con la russa Daria Kasatkina numero 13 Wta e 14esima testa di serie, chiudendo per 06 63 62 in un’ora e 36 minuti di gioco. Elina affronterà nei quarti la tedesca Angelique Kerber, numero 12 Wta ed 11esima testa di serie, che ha “asfaltato” con un doppio 61 in appena 55 minuti la greca Maria Sakkari.

Nei quarti anche la campionessa del Roland Garros in carica, la lettone Jelena Ostapenko, numero 6 Wta e quinta testa di serie, che ha rimediato ad una pessima partenza con la britannica Johanna Konta, numero 22 del ranking mondiale, imponendosi per 26 63 64. Per la 20enne di Riga si tratta della prima presenza nei quarti del torneo capitolino