È sempre VAR: la Fiorentina doma la Sampdoria

È sempre VAR: la Fiorentina doma la Sampdoria
©Getty Images
di Sportal.it

Dopo l’epilogo ai rigori tra Inter e Pordenone, la Coppa Italia regala ancora emozioni nel palpitante ottavo di finale tra Fiorentina e Sampdoria. La sfida sulla carta più equilibrata spalanca le porte dei quarti ai viola, che attendono ora l’esito di Lazio-Cittadella.



Si arrende invece la squadra di Giampaolo, costretta a rinunciare precocemente a un’utile porta per arrivare in Europa. Come successo tante volte in campionato è stato decisivo l’utilizzo del VAR nell’azione che ha risolto la partita: il supporto tecnologico ha corretto la decisione dell’arbitro Abisso che aveva assegnato alla Fiorentina una punizione dal limite per un fallo di mano di Murru. Dopo aver visto le immagini l’arbitro palermitano è tornato sui propri passi sancendo il penalty trasformato da Veretout. La Samp si è arresa qui, al termine di una partita vibrante con ben tre calci di rigore:



Fiorentina avanti dopo 2’ grazie a Babacar, su invito di Benassi, ma raggiunta al 40’ da Barreto sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa un rigore per parte prima del colpo di scena finale: al 15’ viola di nuovo in vantaggio con Veretout per fallo di Regini su Babacar, questa volta confermato dal VAR, ma la reazione della Sampdoria è veemente. Barreto e Caprari si fermano al palo, non Ramirez che al 32’ trasforma un altro rigore concesso per fallo di Astori sul paraguayano.