"Sconfitta molto amara con il Psg": il Bayern Monaco esonera Ancelotti

Il tecnico italiano nella passata stagione aveva regalato ai bavaresi il titolo di campione e la Supercoppa. Determinante il 3-0 subito in Champions League

'Sconfitta molto amara con il Psg': il Bayern Monaco esonera Ancelotti
Redazione Tiscali

FC Bayern entlässt Ancelotti ovvero "il Bayern caccia Ancelotti". L'avventura del tecnico italiano sulla panchina dei bavaresi si conclude qui dopo un avvio di stagione non troppo entusiasmante. La pesante sconfitta in Champions League con il Paris Saint-Germain (3-0) ha condannato senza appello Ancelotti, già sommerso dalle critiche di stampa e tifosi per la sconfitta contro l'Hoffenheim, in Bundesliga. Esonero quindi con il club bavarese che avrebbe già contattato gli eventuali sostituti.

Rummenigge disse: "La sconfitta con il PSG avrà delle conseguenze" 

La sorte di Carlo Ancelotti forse era già in bilico anche prima della debacle nel Parco dei Principi contro il PSG di Neymar e Cavani. Però poi il presidente del club bavarese, l'ex attaccante dell'Inter Karl-Heinz Rummenigge, durante la cena con la squadra e i dirigenti, ha parlato di "sconfitta molto amara". "Questa sconfitta deve avere delle conseguenze - ha detto Rummenigge - e deve costringerci a un'attenta analisi sul momento che stiamo attraversando. Non era il vero Bayern".

Nella passata stagione ha vinto il titolo di campione di Germania

Ancelotti era stato tesserato dal Bayern di Monaco il 19 dicembre 2015 per sostituire in panchina Pep Guardiola nella stagione 2016-17. Con i bavaresi ha vinto il titolo di campione di Germania (con 3 giornate di anticipo) e la Supercoppa di Germania. Attualmente il Bayern in campionato si trova in terza posizione dietro alla capolista Borussia Dortmund e all'Hoffenheim, mentre nel girone B della Champions League in due partite ha collezionato una vittoria e una sconfitta e si trova alle spalle del Psg che conduce a punteggio pieno.