Lo stadio di Roma fa perdere le staffe a Sgarbi: insulti a Totti. Parole pesantissime

Lo stadio di Roma fa perdere le staffe a Sgarbi: insulti a Totti. Parole pesantissime
©Screenshot tratto da Rai
di Sportal.it

Vittorio Sgarbi ha detto la sua su Radio 24 sul caso stadio: "Non c'è bisogno di fare i grattacieli, a Roma non ce n'è mai stato uno, e ora che non si fanno più Roma comincia a farne? La mia posizione è identica a quella di Italia Nostra e anche a quella della Raggi prima di essere eletta. Se poi uno vuole vedere a distanza i grattacieli visibili da qualsiasi punto, prego. Ma sono orrori che saranno la cosa più importante e visibile della civiltà romana".



"Manco la Dc - ha proseguito il critico - aveva fatto cose così violente. E' gente che in nome della speculazione più selvaggia riporta Roma dove non era mai stata".



Durissimo contro Totti: "E' un cretino, un depensante che dice 'famo lo stadio'. Non c'é bisogno. Lo sfido. Venga a spiegarmi perché vuole pure i grattacieli. Vuoi lo stadio o vuoi correre in salita sul grattacielo? Si deve vergognare la Raggi, Totti invece non sa quello che dice, una volta gli dissero 'Carpe Diem' e lui rispose: non conosco l'inglese. Fate lo stadio e non rompete. A Roma bisogna ristrutturare lo stadio Flaminio oppure fare solo lo stadio, che c'entrano gli outlet e i grattacieli''.