Sampaoli: "Vidal beve troppo e dovrebbe curarsi, Pinilla pensa solo ai festini"

L'ex Ct del Cile conferma le indiscrezioni sul flop della mancata qualificazioni ai Mondiali. La "Roja" denuncia la combine tra Colombia e Perù

Sampaoli: 'Vidal beve troppo e dovrebbe curarsi, Pinilla pensa solo ai festini'
Redazione Tiscali

Il Cile si prepara a dare battaglia contro la presunta combine tra Colombia e Perù che ha causato la clamorosa estromissione della "Roja" dalla fase finale dei Mondiali in Russia. Ma l'accordo nel finale della partita tra Perù e Colombia per non alterare l'1-1 e permettere la qualificazione diretta per i Cafeteros e la sfida ai playoff per la squadra guidata da Gareca, non è l'unico motivo che ha portato il crollo dei cileni. Ma la moglie del portiere Claudio Bravo su Twitter ha scritto: "La maggior parte dei giocatori si sono fatti il mazzo, mentre gli altri andavano alle feste e inoltre non si allenavano a causa della sbronza della sera prima".

"Vidal ha un problema con l'alcol, dovrebbe curarsi"

Una bomba che ha oscurato le dimissioni del Ct Juan Antonio Pizzi e l'annuncio dell'addio alla Nazionale di un top player del calibro di Arturo Vidal. Le parole della moglie di Bravo hanno trovato conferma in quelle di Jorge Sampaoli, attuale Ct dell'Argentina ma soprattutto ex allenatore del Cile dal 2012 al 2016. Il tecnico, che ha regalato la vittoria in Copa America nel 2015, conosce bene alcuni dei campioni che hanno fallito la qualificazione per la Russia. A partire dal "Guerriero" Vidal. "Arturo Vidal ha un problema con l'alcol, non riesce a controllarsi. Dovrebbe farsi vedere da uno specialista - ha detto Sampaoli -. Una volta in aereo mi chiese di bere una birra, poi ho scoperto che era whisky".

"Pinilla pensa solo ai festini, anche a Medel piace divertirsi"

E poi c'è il capitolo "festini". Sampaoli chiama in causa du campioni che hanno militato nel campionato italiano: l'ex Cagliari Mauricio Pinilla (ora Universidad de Chile) e l'ex Inter Gary Medel (ora al Besiktas). "Pinilla pensa solo a fare festini, anche a Medel piace divertirsi anche se ora non beve più - ha detto il Ct argentino -. Sanchez invece si isola dal resto della squadra con le cuffie alle orecchie e Edu Vargas a ogni chiamata è sempre peggio. Altri come Mati Fernandez non rendono come dovrebbero".