Cori contro Napoli, Verona multato

Cori contro Napoli, Verona multato
©Getty Images
di Sportal.it

Sono cinque le società multate dal Giudice Sportivo dopo la prima giornata di serie A.



Ammenda di € 30.000,00 con diffida : alla Soc. HELLAS VERONA per avere la maggior parte dei suoi sostenitori (80% circa) sistemati nella tribuna superiore est - riconducibili alla tifoseria normalmente occupante la Curva sud, settore nell’occasione rimasto chiuso in esecuzione di precedente provvedimento del Giudice sportivo della LNPB (C.U. 111 del 3 maggio 2017) – intonato, all'8° ed al 23° del primo tempo, cori comportanti offesa, denigrazione ed insulto per motivi di origine territoriale nei confronti dei sostenitori della società Napoli, e per avere, durante il corso dell'intera gara, ripetutamente rivolto cori beceri nei confronti di un calciatore della squadra avversaria.



Ammenda di € 20.000,00 : alla Soc. ROMA per avere suoi sostenitori lanciato, al 31° del primo tempo, cinque fumogeni nel settore occupato dalla tifoseria avversaria ed, al 35° del primo tempo, un petardo sul terreno di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13,

comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.



Ammenda di € 10.000,00 : alla Soc. INTERNAZIONALE per avere suoi sostenitori, al 33° del primo tempo, intonato un coro denigratorio di matrice territoriale.



Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. CROTONE per non avere impedito la presenza nella zona spogliatoi, al termine della gara, di venti persone non autorizzate.



Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. LAZIO per avere propri sostenitori, prima dell'inizio della gara, esposto per circa due minuti uno striscione di circa dieci metri recante una scritta offensiva nei confronti di un tesserato della società Lazio; striscione rimosso a seguito dell'intervento dei

responsabili dell'Ordine Pubblico.