"Cristiano Ronaldo dovrebbe finire in prigione": guai con il Fisco per CR7

Alla stella del Real Madrid vengono contestati 14,7 milioni di euro evasi tra il 2011 e il 2014. CR7 ha sempre rifiutato il patteggiamento

TiscaliNews

Il Barcellona ha asfaltato il Real Madrid al Bernabeu (0-3) nel "Clasico" di Natale e lui ha perso il nuovo confronto dell'eterna sfida con Messi, ma Cristiano Ronaldo ha problemi più gravi. Secondo quanto riporta Mundo Deportivo, il fantasista portoghese avrebbe evaso 14,7 milioni di euro per le tasse sui diritti di immagine risalenti al periodo compreso tra il 2011 e il 2014.

L'interrogatorio davanti ai giudici

Ronaldo ha sempre respinto le accuse e i quattro reati fiscali contestati. Dopo aver rifiutato il patteggiamento con il Fisco spagnolo, il 31 luglio scorso il portoghese è comparso davanti ai magistrati. "Se non mi chiamassi Cristiano Ronaldo, non mi troverei qui", avrebbe detto oggi alla giudice che lo ha interrogato per circa 90 minuti nel Tribunale di Pozuelo de Alarcon alla periferia di Madrid.

"Ronaldo dovrebbe finire in prigione"

Ma il Fisco non sembra intenzionato a mollare la presa. "In una situazione normale, Cristiano Ronaldo dovrebbe finire in prigione. Onestamente, abbiamo in carcere persone che non hanno dichiarato 125.000 euro", ha detto Gomez, capo dell'Unità di coordinamento centrale del Tesoro in materia di reati fiscali.

E' uno degli atleti più ricchi del mondo

Il portoghese è uno degli atleti più pagati al mondo. Secondo i dati diffusi da Forbes, CR7 riceve dal Real Madrid circa 48 milioni di euro (58 milioni di dollari), ma può contare anche su quasi 30 milioni di euro (35 milioni di dollari) che arrivano dalle sponsorizzazioni e dai suoi investimenti.