D'Ambrosio piega il Genoa, l'Inter resta in scia a Juve e Napoli

D'Ambrosio piega il Genoa, l'Inter resta in scia a Juve e Napoli
di Adnkronos

Milano, 24 set. - (AdnKronos) - Dopo il mezzo passo falso di Bologna l'Inter torna a vincere per 1-0 a San Siro sul Genoa centrando il quinto successo nelle prime sei giornate di Serie A. I nerazzurri faticano più del previsto e riescono a domare i rossoblù solo grazie a un colpo di testa di D'Ambrosio su calcio d'angolo al 43' della ripresa. Con questi tre punti la squadra di Spalletti sale a quota 16 rimanendo in scia alle capoliste Juve e Napoli che hanno due punti in più. I liguri restano fermi al 18° posto con 2 punti insieme al Verona. L'inizio di match sembra sorridere all'Inter che si fa vedere dalle parti di Perin dopo soli due minuti. Cross di Brozovic dalla destra, velo di Icardi, Perisic stoppa e tira: palla alta di poco. Con il passare dei minuti però il Genoa prende le misure alla squadra di Spalletti la cui manovra manca di velocità e fluidità per servire nel modo migliore Icardi. Alla mezz'ora ci prova Perisic con un insidioso sinistro sul quale fa buona guardia il portiere genoano. Al 40' azione più pericolosa degli ospiti conclusa da un gran tiro dell'ex milanista Taarabt, bravo Handanovic a deviare in angolo. Sull'ultima azione del primo tempo l'Inter coglie un clamoroso palo con un tiro potente di Brozovic sul quale nulla avrebbe potuto Perin. Nella ripresa non cambia il canovaccio con l'Inter che attacca in maniera confusionaria e il Genoa che si difende con ordine non disdegnando qualche incursione offensiva. Le occasioni più nitide capitano a Brozovic con un potente sinistro al 24, ad Eder al 28' con un destro deviato in angolo da Perin. Al 43' arriva la rete di D'Ambrosio a segno con un colpo di testa su corner di Joao Mario. Nel finale gli uomini di Juric perdono la testa chiudendo in 9 per le espulsioni di Omeonga e Taarabt. Immobile show nella Lazio che passa 3-0 al Bentegodi contro il Verona. il 27enne di Torre Annunziata firma una doppietta: al 24' su rigore concesso per fallo di Souprayen su Marusic. Dagli 11 metri l'attaccante della Nazionale spiazza Nicolas e porta in vantaggio i suoi. Al 40' arriva il raddoppio: dopo uno scambio sulla trequarti con Marusic il numero 17 biancoceleste entra in area palla al piede, salta due avversari e di destro scaraventa nell'angolo opposto dove il portiere gialloblù non può arrivare. Al 15' della ripresa arriva il terzo gol dopo una manovra perfetta: Lulic tocca per Immobile che vede l'inserimento di Marusic a destra e lo libera in area, conclusione che beffa Nicolas e primo gol in A per il difensore esterno biancoceleste. Lazio torna a sorridere dopo il ko con il Napoli e sale al quarto posto in classifica con 13 punti. Le reti di Inglese al 53' e Stepinski al 92' regalano un pesante successo al Chievo sul campo del Cagliari per 2-0. La vittoria permette ai veneti di salire al nono posto con otto punti, mentre i sardi rimangono a quota 6 in dodicesima piazza. In coda successo pesantissimo del Crotone che allo 'Scida' supera 2-0 il Benevento conquistando il primo successo in questo campionato grazie ai gol di Mandragora al 43' e Rohden al 58'. In classifica calabresi salgono a quota 4, mentre i campani restano inchiodati a zero in ultima posizione.