Buon allenatore o "tipo strambo"? De Boer fallisce ancora, ma "Mou" lo difende

Il tecnico olandese fu esonerato dall'Inter nel 2016 e ora viene silurato dal Crystal Palace. L'addio triste: "Sono molto deluso dalla decisione"

Buon allenatore o 'tipo strambo'? De Boer fallisce ancora, ma 'Mou' lo difende
Redazione Tiscali

Esonero senza rimpianti dall'Inter nel 2016, stessa sorte in Inghilterra con il Crystal Palace nel 2017. La storia si ripete ed il protagonista è sempre Frank de Boer. Il tecnico olandese dopo aver fallito nella Serie A si ripete in Premier League. A condannare de Boer sono stati ancora una volta i numeri da record negativo. Quattro sconfitte per le aquile rossoblù in altrettante partite (contro Huddersfield Town, Liverpool, Swansea e Burnley), 7 gol subiti e nessuno segnato. La squadra londinese è attualmente al 19esimo e penultimo posto della classifica della Premier League e l'olandese ha fatto le valigie. La sua avventura in Premier è durata soltanto 77 giorni, il suo esonero da allenatore dell'Inter arrivò dopo 84 giorni. Anche allora i numeri furono spietati: 14 punti in 11 gare frutto di 4 vittorie e 5 sconfitte.

De Boer: "Sono molto deluso dalla decisione"

"Peccato che sia finita così. Per portare avanti questo progetto serviva più tempo", disse salutando mestamente l'Italia. "Sono molto deluso dalla decisione, ma voglio ringraziare i giocatori, lo staff e i tifosi per il supporto", dichiara oggi l'olandese mentre cede la guida tecnica a un altro ex nerazzurro ed ex Ct dell'Inghilterra, Roy Hodgson. Dichiarazioni di rito a parte, i media si domandano dove sia finito l'allenatore che tanto bene aveva fatto in patria sulla panchina dell'Ajax e che aveva convinto Tohir a scommettere su di lui.

"E' un tipo strambo". Ma Mourinho lo difende

Il tecnico del Manchester Uniter (ed ex grande artefice del "Triplete" dell'Inter) Josè Mourinho si è schierato con l'olandese. "De Boer è stato cacciato dopo solo quattro partite. Questo è il mondo in cui viviamo. Io sono stato licenziato nonostante avessi vinto il campionato e lo stesso è capitato a Claudio Ranieri", ha detto lo "Special One". Ma nell'ambiente del Crystal Palace gli umori sono differenti. "Era troppo difficile andare avanti con lui, è un tipo troppo strambo", il commento dello spogliatoio rossoblù.  "Mi cercarono Liverpool e Barcellona ma non mi sentivo pronto", dichiarò De Boer. Reds e blaugrana forse oggi tirano un sospiro di sollievo.