Del Neri sente traballare la panchina

Del Neri sente traballare la panchina
©Getty Images
di Sportal.it

Gigi Del Neri sente traballare la panchina dopo la sconfitta dell'Olimpico: “Nelle ultime tre partite abbiamo affrontato tre squadre di livello ma dobbiamo crescere anche nella fase difensiva perché già gli altri sono bravi e non possiamo permetterci di regalare gol e di non concretizzare le occasioni create. Questa crescita arriva passando da un lavoro importante, la Roma è stata molto più cattiva di noi e noi per combattere alla pari contro le grandi squadre dobbiamo avere il doppio della loro cattiveria. La Roma comunque ha vinto giocando un ottimo calcio. Fiducia da parte della società? La società è sempre con noi, c’è un rapporto importante. Chiaramente quando non arrivano risultati l’allenatore non è mai tranquillo e poi nel calcio ci vuole anche un po’ di fortuna, cosa che ci sta mancando in questo momento".



"Cosa manca a questa Udinese? Negli ultimi match non abbiamo fatto male, sia col Milan che col Torino. Abbiamo creato occasioni importanti ma dobbiamo migliorare a gestire alcune situazioni e il nostro atteggiamento. Abbiamo cambiato tanto, i giocatori devono adattarsi al campionato italiano anche se nel calcio il tempo è labile, perché deve equivalere a risultati", conclude a Premium Sport.