Di Francesco: "Florenzi? Il rigore toccava a lui"

Di Francesco: 'Florenzi? Il rigore toccava a lui'
©Getty Images
di Sportal.it

La Roma allunga la propria crisi di risultati cedendo in casa alla Sampdoria. Gara a due facce per i giallorossi, deludenti nel primo tempo e capaci di creare tantissimo nella ripresa. Ma la rete di Zapata nel finale ha scatenato i fischi dei tifosi giallorossi.



Eusebio Di Francesco ha commentato la gara ai microfoni di Premium Sport: “Siamo partiti malissimo, nei primi 25 minuti non siamo mai stati in partita. Per fortuna è stato bravo il nostro portiere, poi, una volta invertiti gli esterni, abbiamo fatto meglio. Nel secondo tempo non abbiamo concesso praticamente nulla alla Sampdoria se non l’occasione del gol: abbiamo creato tante situazioni favorevoli, ma non siamo riusciti a sfruttarne alcuna. Purtroppo facciamo fatica a fare gol e questo condiziona, in questo momento, il nostro cammino. In questo momento non ci stanno girando bene molte cose, basta vedere anche il rigore di Florenzi. Anche la fase difensiva è stata sempre una nostra forza e ultimamente, oggi compreso, concediamo troppi tiri agli avversari”. 



Inevitabile parlare di mercato, del futuro di uno Dzeko parso distratto e a sorpresa non presentatosi dal dischetto, pur essendo il primo rigorista tra i giocatori in campo. DiFra però non svela il mistero: “Se le voci di mercato hanno influito su Dzeko? Se fosse così, dovrei pensare che anche gli altri dieci giocatori sono sul mercato. Come mai Florenzi rigorista? Il prescelto era lui, in allenamento li ha battuti benissimo e se la sentiva: solo chi non li tira non li sbaglia”.