Del Fabro: “Grazie a Marroccu, voglio rilanciarmi. Canini riferimento sin dai tempi di Cagliari”

Del Fabro: “Grazie a Marroccu, voglio rilanciarmi. Canini riferimento sin dai tempi di Cagliari”
di SardegnaSport


Dario Del Fabro, dopo qualche giorno dall’ufficialità del suo passaggio all’Ascoli in prestito, è stato presentato assieme al compagno Bellomo. “E’ un ragazzo molto giovane con esperienze importanti tra Serie A e calcio inglese (al Leeds ndr) – dice il direttore generale Gianni Lovato – Sta a lui dimostrare che la definizione di talento cristallino è appropriata”.



“Abbiamo avuto ottime referenze su di te – dice l’azionista Battista Faraotti -, penso che lavorerai bene, dipende solo da te stesso, dal tuo impegno e dai tuoi sacrifici”. Parole al miele da parte di Gianluca Cicoianni, anch’egli azionista del club marchigiano. “Del Fabro è partito con il piede giusto – dice Gianluca Cicoianni -, un mese fa Antenucci mi ha mandato un sms parlandomene benissimo, ricordo la prova di Dario contro la Juventus, quindi credo possa essere un ottimo investimento per noi”.

“L’Ascoli ha un progetto importante – dice Del Fabro ai microfoni di Marco Amabili di Piceno Time, ringrazio la società per avermi portato qui e il gruppo che ho trovato devo dire che è davvero ottimo. A Cagliari avevo poco spazio, vista la grande abbondanza in difesa, sono venuto qui con le migliori intenzioni, mi metto a disposizione del mister Petrone e spero di fare bene”. E’ stato decisivo il lavoro del diesse Francesco Marroccu: “Lo ringrazio calorosamente perché è un’occasione importante per me e voglio rilanciarmi. L’esordio contro la Lazio e Klose? Ogni giocatore ha una carriera diversa, il mio percorso è stato un po’ rallentato e ciò non vuol dire che non voglia tornare a quei fasti. Conoscevo Petagna, con cui ho giocato in Nazionale, poi Canini, che ai tempi di Cagliari era un riferimento per noi delle giovanili. Il mister lo conosciamo bene perché ha lavorato in Sardegna, è molto esigente, ho sempre giocato a quattro ma anche in una difesa a tre mi trovo a mio agio”.