"E' sessismo": la Fifa censura le immagini delle belle tifose durante le partite

Per la federazione più potente del calcio è una "normale evoluzione" e limita i casi di molestie. In Inghilterra la campagna contro l'immagine della "sexy fan"

'E' sessismo': la Fifa censura le immagini delle belle tifose durante le partite
TiscaliNews

Non vedremo più in tv "sexiest fan" come la russa Natalya Nemchinova, le biondissime tifose della Svezia o la "Novia de Perù" Nissu Cauti. La Fifa ha deciso di chiedere alle emittenti televisive e ovviamente anche alla sua troupe televisiva (Fifa TV) di ridurre le riprese di tifose attraenti durante le partite di calcio. Il motivo? Queste brevi immagini, inserite prima, durante e dopo la partita, sarebbero considerate di carattere sessista.

"Normale evoluzione" del calcio in tv

Quindi spazio ai colori del tifo, ma basta con la bomba sexy in tribuna. La decisione è stata presa dal capo del dipartimento per la responsabilità sociale Fifa, Federico Addiechi. Il dirigente ha fatto notare che, durante il Mondiale in Russia, i casi di "sessismo" sono stati più frequenti di quelli di razzismo. In particolare, si sono verificati numerosi casi di molestie da parte dei tifosi nei confronti delle croniste sportive. Il funzionario Fifa ha aggiunto che la decisione è una "normale evoluzione".

L'addio delle "ombrelline" in F1 e il ritorno

Motivazioni simili a quelle che portarono al bando delle "ombrelline" dalla griglia di partenza delle gare di Formula Uno. Anche in questo caso la decisione fu motivata con la distanza dai "nostri valori (Liberty Media, ndr) e con le norme sociali moderne". La F1 ha fatto parzialmente marcia indietro e le ragazze immagine sono tornate sulla griglia del Gp di Montecarlo alla fine di maggio, la Fifa ha preferito ridurre, ma non oscurare totalmente le immagini delle tifose in tribuna. Nessuna censura però perché la Fifa era già intervenuta nel lavoro delle emittenti tv in passato ma solo in "casi individuali e piuttosto evidenti".

La campagna social #WeAreFemaleFans

La decisione della Fifa non ha colto tutti di sorpresa. Da tempo in Inghilterra i movimenti femministi si battono per modificare l'immagine della "sexy tifosa". Le "fans" che vengono riprese nelle tv e nei giornali sono sempre giovani, attraenti e spesso vestite in modo sexy. Per le femministe si tratta di uno stereotipo e rinforza l'idea che il "football è un gioco per uomini". L'immagine della sexy tifosa sarebbe quindi rivolta a soddisfare i palati di un pubblico maschile. A ridosso dei Mondiali è partita la campagna social #WeAreFemaleFans per cambiare la percezione delle tifose. "Bisogna mostrare i veri volti delle tifose perché non sono tutte sexy. Negli stadi ci sono donne vere con età, forme e taglie differenti", ha spiegato una delle responsabili della campagna.