Grecia, bufera scommesse: trema l'Olympiacos

Grecia, bufera scommesse: trema l'Olympiacos
©Getty Images
di Sportal.it

Scoppia la bufera in Grecia. E forse sarà un uragano. Il calcioscommesse è arrivato sulle coste elleniche e sotto indagine sono finite 28 persone. Tra queste il presidente dell’Olympiacos, Evangelos Marinakis.



E con lui diverse altre importanti personalità del pallone, come l'ex numero uno della Federcalcio , Giorgos Sarris, arbitri e persino giocatori. Per tutti, secondo quanto riportato dalla radio statale ERT, le indagini riguarderebbero la presunta manipolazione di alcune partite.



Insomma, le teste rischiano di saltare in Grecia, anche se Marinakis si proclama innocente via Twitter: "La mia innocenza sarà dimostrata nelle aule giudiziarie". Per il momento, in ogni caso, ha lasciato il suo incarico, che ora è temporaneamente ricoperto da Yiannis Moralis.



Tra gli indagati ci sarebbero anche presidenti attuali e passati di altre società come Atromitos Atene, Veria e Levadiakos. Qualora le accuse dovessero rivelarsi fondate, gli indagati rischierebbero fino a 10 anni di carcere.