L'Avellino beffa Inzaghi

L'Avellino beffa Inzaghi
©Getty Images
di Sportal.it

Un colpo di testa di Angelo D'Angelo, capitano dell'Avellino, a 2' dalla fine rallenta la corsa del Venezia verso l'alta classifica e infligge a Pippo Inzaghi la prima delusione, sottoforma di gol subito, della carriera da allenatore di Serie B.



Al "Partenio-Lombardi" l'anticipo della quinta giornata termina con un 1-1 che alla fine scontenta tutti: i veneti, che erano passati in vantaggio a 9' dalla fine grazie a un colpo di testa di Moreo, in una delle rare sortite offensive della partita, ma soprattutto gli irpini, che hanno dominato a lungo la gara sul piano del gioco e del possesso palla, pur senza riuscire a creare vere occasioni.



Primo tempo sottoritmo con un Venezia molto rinunciatario, ripresa vibrante complice una maggiore intraprendenza dei lagunari, ma i gol sono coincisi con le prime occasioni.



Sullo 0-1 proteste dell'Avellino per un contatto tra Domizzi e Laverone nell'area veneziana, sul quale Pezzuto ha sorvolato.



Avellino e Venezia salgono a 7 punti.