Il Livorno scappa, il Cagliari sciupa

Il Livorno scappa, il Cagliari sciupa
di Sportal.it


Il Cagliari fino al 95’ pensava bastasse la rete di Marco Sau, al 40’, per espugnare il ‘Liberati’. La difesa della Ternana perde la bussola sul rimpallo causato al tiro di Farias e il sardo trafigge Sala con un bel diagonale. A inizio ripresa gli isolani sfiorano il raddoppio, ma è Gonzalez delle ‘Fere’ a mangiarsi le mani per la sua botta stampatasi sulla traversa. Ma in ‘zona Cesarini’ Valjent regala una grande gioia ai rossoverdi: 1-1 e un punto a testa.



Anche il Livorno, altra squadra che punta alla promozione, conquista 3 punti in trasferta. Il Como passa in vantaggio con Sbaffo (su erroraccio in uscita di Pinsoglio), al 14’, ma Fedato al 42’ riporta il risultato in parità schiacciando di testa alle spalle di Scuffet un cross magnifico di Vajushi. Proprio l’albanese viene steso in area al 65’: rigore e rosso per Marconi. Dal dischetto Vantaggiato non fallisce e regala la vittoria ai labronici.



Bellissima partita a Brescia. La ‘Leonessa’, ferita per il gol della Salernitana a fine primo tempo, marchiato Schiavi, ruggisce al rientro dagli spogliatoi. Morosini artiglia il pari al 56’ e poi fa esplodere il ‘Rigamonti’ con la sua doppietta personale all’81’, ma solo tre minuti dopo il solito Gabionetta gonfia la rete e fa 2-2. Nel finale le ‘Rondinelle’ si disperano per un clamoroso palo.



Suicidio del Novara a Crotone. Gli uomini di Baroni gettano tutto alle ortiche dopo aver amministrato praticamente per una gara intera l’1-0 dell’ex Livorno e Avellino, Galabinov, con un destro a giro. All’88’ Torromino buca Da Costa direttamente da calcio di punizione, poi, al 93’, il croato Budimir, all’esordio, con un colpo di testa vincente fa esplodere lo ‘Scida’.



La Virtus Entella spreca, ma il 2-1 basta per i tre punti. Il Cesena, a Chiavari, si porta avanti con Ragusa, ma rimane in dieci per un fallo da ultimo uomo di Cascione. Caputo batte il rigore, Gomis lo para. Ma forte della superiorità numerica, la squadra ligure pareggia nel recupero del primo tempo con Sestu e lo stesso Caputo si fa perdonare al 50’ firmando la rete della vittoria.



Gara equilibrata fino quasi alla fine, Avellino-Modena. Poi i ‘Lupi irpini’ aprono le danze, al 77’, con Jidayi, che si tuffa di desta e supera Manfredini. Poco dopo Mokulu aggancia un pallone lungo dalla difesa, scherza Thiago Cionek e fa 2-0 con un ottimo diagonale.



Stesso risultato per la Virtus Lanciano in casa contro l’Ascoli. Mammarella porta in vantaggio i rossoneri su calcio di punizione in chiusura di primo tempo, poi ‘Nick Dinamite’ Ferrari chiude la gara di testa, su assist proprio di Mammarella.



Pareggio a reti inviolate tra Vicenza e Bari, rimasto in dieci per l’espulsione di Porcari.







AVELLINO-MODENA 2-0

77’ Jidayi (A), 84’ Mokulu (A)



BRESCIA-SALERNITANA 2-2

44’ Schiavi (S), 56’ Morosini (B), 81’ Morosini (B), 84’ Gabionetta (S)



COMO-LIVORNO 1-2

14’ Sbaffo (C), 42’ Fedato (L), 65’ Vantaggiato (L) su rig.



CROTONE-NOVARA 2-1

34’ Galabinov (N), 88’ Torromino (C), 93’ Budimir (C)



VIRTUS ENTELLA-CESENA 2-1

16’ Ragusa (C), 45’+1 Sestu (V), 50’ Caputo (V)



VIRTUS LANCIANO-ASCOLI 2-0

43’ Mammarella (V), 72’ Ferrari (V)



TERNANA-CAGLIARI 0-1

40’ Sau (C)



VICENZA-BARI 0-0