Mazzarri: "Giochiamo come alla playstation"

Mazzarri: 'Giochiamo come alla playstation'
©Getty Images
di Sportal.it

Walter Mazzarri prosegue l’avventura sulla panchina del Toro all’insegna del rispetto della media inglese.



Vittorie in casa e pareggi fuori e l’1-1 sul campo della Sampdoria ha soddisfatto parecchio il tecnico granata, che ha parlato a Sky Sport: “Abbiamo fatto una grande prestazione sul piano del gioco, contro una Sampdoria che è fra le migliori in questo fattore. Dispiace aver preso un solo punto, ma questi ragazzi in quattro gare che lavorano con me giocano come se fossero alla playstation, posso solo ringraziarli per la loro disponibilità. Poi, certo, tutto è perfettibile e possiamo fare meglio. Dobbiamo crescere in cattiveria e cinismo per capitalizzare le tante occasioni che abbiamo creato”.



Il Toro può recriminare per due gol sbagliati, da Niang e da Belotti. Il francese non ha preso bene il cambio con il 'Gallo': “E' giusto che i calciatori si arrabbino al momento della sostituzione. Era stanco e avevo Belotti in panchina che ha creato almeno un paio di occasioni. Andrea ha fatto bene, deve tornare in condizione. Per certi versi mi ricorda il primo Cavani anche se Edinson forse era più dinamico. Per carattere però si somigliano molto”.



Per Mazzarri c’è stata anche l’espulsione: "Eravamo già in 10 e mi sono arrabbiato per un colpo alla testa preso da De Silvestri. L'arbitro ha fatto continuare il gioco, con la Samp che è entrata in area di rigore. Il fischio dell'arbitro è arrivato solo sulla nostra ripartenza, ma io volevo solo segnalare al quarto uomo quello che stava succedendo".