Pirlo si ritira, il mondo del calcio lo omaggia

Pirlo si ritira, il mondo del calcio lo omaggia
©Getty Images
di Sportal.it

La semifinale di Eastern Conference  fra New York City e Columbus Crew è stata l’ultima partita della carriera di Andrea Pirlo.



Il campione del mondo 2006 si è congedato dal mondo del calcio attraverso un lungo tweet, cui ha fatto seguito una lunga serie di saluti da parte di chi ha condiviso una parte di carriera con il fuoriclasse bresciano.



“Non finisce solo la mia avventura a NY, ma anche il mio viaggio nel mondo del calcio come giocatore, quindi vorrei avere l'opportunità di dire grazie alla mia famiglia e ai miei bambini per il sostegno e l'amore che mi hanno sempre dato e tutte le squadre e i compagni con cui ho avuto l'onore di giocare. Grazie a tutti coloro che hanno reso così incredibile la mia carriera e a ogni tifoso che, nel mondo, mi ha dato il proprio supporto. Sarete sempre dalla mia parte, e nel mio cuore".



Tra i primi a salutare Pirlo Gianluigi Buffon, compagno di tante battaglie in azzurro e alla Juventus e a propria volta a pochi mesi dall'addio al calcio: “Chi ha giocato con Andrea ha compreso il significato della parola 'unico'. Un Campione che ha alternato classe, eleganza e umiltà".



Poi Francesco Totti, che con Pirlo ha condiviso il sogno del Mondiale di Germania: “È stato un onore giocare con te e contro di te, un campione dalla classe immensa! Un abbraccio e in bocca al lupo per il futuro!". 



Questo invece il saluto della Juventus, ultima squadra italiana di Pirlo, che in bianconero ha conquistato 4 scudetti in 4 anni, una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane, prima di lasciare dopo la finale di Champions persa a Berlino nel 2015 contro il Barcellona: “Ieri per Andrea Pirlo l'ultima partita di una fantastica carriera. È stato un onore condividere parte del cammino insieme. Grazie, Maestro". 



Stringato il saluto del Milan, che ha corredato con un semplice All the best l'elenco dei trofei vinti da Pirlo in rossonero.