Sarri: "Eravamo stanchi solo mentalmente"

Sarri: 'Eravamo stanchi solo mentalmente'
©Getty Images
di Sportal.it

Maurizio Sarri scaccia i fantasmi dopo la vittoria di Torino: “I numeri non mentono e i nostri numeri dal punto di vista fisico erano come nella prima parte di stagione. Non eravamo stanchi, forse eravamo stanchi dal punto di vista mentale perché la stagione è lunghissima. Ho rivisto la gara con la Fiorentina e la ripresa è stata di livello. Lì non abbiamo concretizzato, oggi abbiamo segnato subito e la partita è stata in discesa. Gara condizionata positivamente dalla sconfitta dell’Inter? Nel 2017 nascondere i risultati delle altre è impossibile. In Champions sapevamo il risultato del City mentre eravamo in campo, a maggior ragione sapevamo quello dell’Inter che ha finito di giocare un’ora prima di noi. Sono situazioni che ti possono dare cose in più ma te ne possono togliere altre. I ragazzi sono stati bravi, prendendo in positivo la sconfitta dell’Inter".



"Hamsik miglior marcatore del Napoli come Maradona? E’ un giocatore di un livello straordinario e quando un giocatore con le sue qualità fa alcune gare al di sotto delle sue qualità bisogna aspettarlo perché si ha la certezza che prima o poi farà bene. Ha fatto gol ma erano già alcune partite che era in crescita. Mario Rui in crescita? Non ha la forza fisica di Ghoulam, ha più difficoltà a trovare la profondità ma oggi ha fatto una buona partita dopo un inizio difficile. Tecnicamente è un buon giocatore, è chiaro che Ghoulam è uno dei terzini top in Europa. Il completo indossato alla festa di Natale? E’ stato più che altro uno scherzo al presidente. Ora sembro un cialtrone ma il nodo alla cravatta l’ho fatto per molti anni”, conclude a Premium.