Serie B: Novara-Verona 2-2

Serie B: Novara-Verona 2-2
©Getty Images
di Sportal.it

Rocambolesco pareggio tra Novara e Verona, culminato in due reti in pieno recupero. Dopo la rete iniziale del gialloblù Siligardi ed il pareggio ad inizio ripresa di Macheda, il Novara ha spinto fino a realizzare il 2-1 al primo minuto di recupero. Palla al centro e Pazzini, con un eurogol, ha realizzato il definitivo pareggio, evitando la seconda consecutiva all’Hellas. Un pareggio che serve a poco al Verona che sale a 59 punti, ben 5 punti sotto la Spal capolista (64) ed a tre lunghezze dal Frosinone (62). Prossimo turno: Frosinone-Novara e Verona-Cittadella, lunedì 17 aprile alle 15).



Primo tempo. Verona subito propositivo con Siligardi che conquista due angoli in meno di un minuto, nulla di fatto. Il Novara si fa vedere subito, ma Galabinov è stoppato al momento della battuta. 10’: Bessa dalla distanza, Da Costa respinge, Pazzini non arriva alla deviazione sottomisura. Rispondono subito i piemontesi: centro dalla sinistra di Calderoni, Adorjan anticipa tutti di testa, palla a lato di poco. Il Verona fa la partita, il Novara attende il varco giusto che potrebbe arrivare al 21’, quando Bolzoni appoggia ad Adorjan che calcia sul primo palo, Nicolas si allunga e devia in angolo.



Quando il Verona sembra sul punto di capitolare il solito Siligardi toglie le castagne dal fuoco a mister Pecchia, colpendo sottomisura su servizio di un caparbio Luppi, bravo a difendere palla ed a servire benissimo il compagno. Boscaglia sostituisce Sansone con Macheda, poi è ancora Calderoni a rendersi pericoloso al 34’: buono il controllo sottorete, non la conclusione che finisce tra le braccia di Nicolas. Il Verona controlla, ma al 44’ Galabinov calcia una botta dal limite, palla fuori di un niente. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi.



Secondo tempo. Inizio di ripresa e Novara subito aggressivo. Il Verona non punge, ci pensa il neo entrato Macheda a realizzare il pareggio di testa al 15’, tutto solo insieme ad altri compagni davanti a Nicolas con la retroguardia gialloblù a farfalle. I piemontesi sono una furia a partire da Macheda: la difesa scaligera sbanda a destra e a sinistra, Galabinov colpisce sottomisura una clamorosa traversa, Nicolas compie un intervento miracoloso sulla ribattuta di Galabinov. Il Verona capisce che deve necessariamente alzare il baricentro, ma il Novara non si fa sorprendere. Pecchia inserisce Caracciolo per l’infortunato Siligardi, nel Novara dentro Cinelli per Bolzoni.



Alla mezzora fuori Adojan per Chajia nella formazione piemontese e Luppi per Cappelluzzo tra i gialloblù. 36’: Galabinov, girata da campione, ma conclusione alle stelle. Sei minuti di recupero. Al 91’ Novara sempre in avanti, palo di Mantovani, il più lesto di tutti è Calderoni che realizza il 2-1 a porta vuota. Il Verona si ricaccia subito in avanti e Pazzini, da fuori, realizza un eurogol per il rocambolesco 2-2: è la sua ventunesima rete.