Simone Inzaghi ripensa al Milan: "Quanta amarezza"

Simone Inzaghi ripensa al Milan: 'Quanta amarezza'
©Getty Images
di Sportal.it

Tanti ospiti per la prima giornata in FM della nuova emittente 'RMC Sport', tra cui il tecnico della Lazio Simone Inzaghi, che durante la trasmissione 'Maracanã' ha parlato del momento della squadra, a partire dalla sconfitta di San Siro contro il Milan: "C'è amarezza nel rivedere alcuni episodi - ha dichiarato l'allenatore biancoceleste - Quando si perde non si sta mai bene. Dobbiamo essere bravi ad analizzare gli errori commessi e a recuperare le energie. Mercoledì saremo di nuovo in campo contro il Milan: la finale di Tim Cup è un nostro obiettivo".



Una stagione iniziata benissimo quella della Lazio e che ora vede la squadra di Simone Inzaghi al terzo posto in campionato. E il tecnico ha ammesso: "Avevamo tantissime speranze. Abbiamo iniziato a lavorare in estate con la consapevolezza di dover affrontare una stagione lunghissima. Siamo stati bravissimi in questi sei mesi ma non basta: ora dovremo continuare così nei restanti quattro".



Avversarie da tenere a bada sono Inter e Roma. Simone Inzaghi è conscio delle difficoltà, ma crede nel suo gruppo: "Roma e Inter sono due grandissime squadre. Nell'arco di un campionato è normale avere dei periodi in cui non arrivano i risultati. Cercheremo di tenerle a distanza, anche se sarà difficile. Vogliamo dare continuità al nostro lavoro, cercando di giocare sempre su ritmi molto alti. Le aspettative si sono alzate ovviamente, ma dobbiamo rimanere umili, ricordando dove eravamo partiti due anni fa".



Ora però c'è da pensare alla semifinale di andata di Tim Cup contro il Milan, in programma sempre a San Siro mercoledì (ore 20.45). Pronto a rientrare l’attaccante e bomber della squadra Ciro Immobile: "Sta meglio, questa mattina si è allenato bene - dice Simone Inzaghi - Adesso vedremo come reagirà il muscolo nella giornata di domani. Farlo giocare ieri sarebbe stato un rischio che non ci potevamo permettere. Meglio rinunciare a lui per un paio di partite che perderlo per diverso tempo".



Ovvio poi non pensare agli obiettivi, visto che la Lazio è impegnata attivamente su tre fronti (campionato, Coppa Italia ed Europa League). Ma il tecnico biancoceleste è stato chiaro: "Adesso il nostro primo obiettivo è la finale di Tim Cup. Sarà difficile eliminare il Milan in questo doppio confronto".