Spal, Mattioli: "Contro il Cagliari mi aspettavo di più"

Spal, Mattioli: 'Contro il Cagliari mi aspettavo di più'
©Sportal.it
di Sportal.it

La sconfitta casalinga contro il Cagliari ha raffreddato gli entusiasmi che in casa Spal si erano alzati dopo il buon inizio di campionato, con 4 punti in due partite e l’onorevole sconfitta in casa dell’Inter.



Il presidente Walter Mattioli però non perde la fiducia in vista della corsa alla salvezza e della nuova gara da giocare a San Siro, contro il Milan:



"Abbiamo iniziato benissimo il campionato, ma eravamo consapevoli delle difficoltà che avremmo incontrato. Questa però era una gara alla portata, il Cagliari ha fatto una grande prestazione e con il gol in avvio ha avuto la strada più semplice per portare a casa i tre punti. Le abbiamo provate tutte fino alla fine, ma è andata male. Probabilmente abbiamo fatto una figura migliore contro l’Inter, ma non importa:  l’importante è che il mister, i giocatori e tutti quanti riescano a trarre indicazioni importanti anche per il futuro imparando dagli errori. Speravo di vedere i miei un po’ più determinati ma ci può stare, ogni partita è diversa”. 



Il Milan, al secondo turno casalingo consecutivo, è quindi avvisato. E comunque i motivi per consolarsi non mancano:

“Quando perdiamo sto male, sono fatto così, ma non dobbiamo fare drammi perché mercoledì si gioca di nuovo a Milano e dobbiamo reagire immediatamente - ha concluso Mattioli - È venuto a trovarci il direttore della Lega di A, ci ha fatto i complimenti per lo stadio e per la nostra tifoseria: dobbiamo essere tutti orgogliosi di quello che è oggi la SPAL, merito della squadra, della società, dei tifosi e del Comune".