Spal, tensione a bordo del volo charter

Spal, tensione a bordo del volo charter
©Getty Images
di Sportal.it

Momenti di alta tensione a bordo del volo charter dei tifosi della Spal in partenza da Cagliari dopo il match perso dagli estensi per 2-0. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il comandante, a causa delle intemperanze degli ultrà, ha minacciato di rinviare la partenza a oggi. Poi, raggiunta la calma, l'aereo è decollato alle ore 19.35. Sempre secondo la Rosea, Semplici per ora non rischia la panchina, nonostante circolino già i nomi di Reja e De Biasi per un'eventuale sostituzione.



Intanto arrivano le parole pesanti del patron Francesco Colombarini dopo la sconfitta di Cagliari: "Sono deluso quanto voi- sono molto deluso, abbiamo giocato contro una squadra forte e che ha interpretato la gara nel migliore dei modi. Loro hanno fatto un buonissimo calcio, noi non siamo mai riusciti a stare in partita, non abbiamo avuto nessuna possibilità. Non abbiamo meritato di pareggiare, la Spal non ha giocato una partita sufficiente per portare a casa qualcosa. Davvero abbiamo fatto troppo poco. Male la difesa, male il centrocampo, male tutto il resto della squadra".



In settimana si deciderà se prendere provvedimenti: "Sicuramente, sarà una settimana di riflessioni, come sempre. Su questo bisogna parlare con il presidente Walter Mattioli visto che oggi non è venuto a Cagliari, ha preferito rimanere a casa. Per la salvezza siamo in buona compagnia, ma la Spal deve iniziare a fare punti. Viste le partite contro Udinese e Inter avevamo una striscia positiva, oggi la squadra non ha fatto bene. Da ora in poi bisogna vincere qualche partita, occorre iniziare a fare i tre punti".