Verona-Benevento 1-0. Basta Romulo, Benevento ko

Verona-Benevento 1-0. Basta Romulo, Benevento ko
©Getty Images
di Sportal.it

Il Verona batte il Benevento 1 a 0 al Bentegodi nello scontro salvezza davanti a 16.282 spettatori di cui 450 tifosi campani. I gialloblù, in superiorità numerica, hanno sbloccato la gara al 29’ della ripresa grazie ad una bella rete di Romulo, concretizzando la mole di gioco sviluppata fin lì. Per contro i calciatori campani, nonostante siano stati contestati al termine dai loro tifosi e pur giocando per oltre 50 minuti in dieci (espulsione di Antei al 38’), hanno sfiorato il pareggio fino all’ultimo. Il Verona centra la sua prima vittoria stagionale e sale a 6 punti in classifica, il Benevento resta malinconicamente inchiodato a 0. Prossimo turno: Chievo-Verona, Benevento-Fiorentina.



Primo tempo. Campani subito propositivi: Letizia, da fuori, calcia sul fondo, quindi Iemmello spreca, calciando debolmente tra le braccia di Nicolas. Sull’altro fronte gran affondo di Cerci, secca la battuta, palla sopra la traversa. Nonostante la preoccupante posizione di classifica le due squadre si affrontano a viso aperto senza particolari tatticismi anche se spesso (e volentieri) manca la precisione in zona offensiva su ambo i lati. Felice l’intuizione al 14’ firmata Pazzini: tenta la palombella impossibile, battendo al volo dalla trequarti con l’estremo Brignoli fuori dai pali, palla alle stelle. Immediata la risposta ospite, efficace il centro di Parigini dalla sinistra, nessun dei suoi è pronto allo stacco. Il Benevento guadagna metri anche se non riesce a concretizzare. L’Hellas, guidata dalla coppia Pazzini-Cerci in avanti, non riesce ad essere incisiva, troppo lenta la manovra gialloblù nella trequarti campana per impensierire la porta ospite. Dopo una sceneggiata di Memushaj, Bessa si becca un’ammonizione per un fallo ingenuo. Brignoli esce dai pali per evitare guai sull’accorrente Cerci che si fa vedere più spesso nella seconda parte del tempo. Il Verona capisce che deve osare, Valori sfiora la rete con un diagonale ravvicinato ma era in fuorigioco. Parigini se ne va per l’ennesima volta sulla sinistra, innescando un contropiede in superiorità numerica, ma sbaglia clamorosamente il traversone per fortuna di Nicolas e compagni. 38’: Benevento in dieci, espulso Antei per un fallaccio su Valoti lanciato sulla sinistra. Sugli sviluppi della punizione, gran battuta al volo di Pazzini, la palla si stampa sulla traversa, quindi in campo raccolta da Caracciolo che spara alle stelle. Al 41’ Valoti non riesce a calciare da ottima posizione. In chiusura angolo per il Benevento, palla in area, nulla di fatto. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi.



Secondo tempo. Baroni corre ai ripari: nel Benevento, rimasto in 10, entra Gyamfi per Parigini. Finalmente una giocata degna del migliore Bessa, taglio da sinistra a destra per Pazzini, pronto il centro, fermato in due tempi da Brignoli, stavolta incerto. Ancora Bessa batte da fuori con una rasoiata che finisce fuori. Il Verona spinge, centro di Fares che attraversa tutta l’area senza che nessuno riesca a toccare in rete. Il Benevento attende i gialloblù. Gran numero di Fares, conquista un angolo, Bessa spreca. I campani ci provano con Lombardi, palla sopra la traversa. 10’: dentro Kean per Valoti. Il neo entrato si fa vedere immediatamente: filtrante di Bessa, capisce tutto Brignoli che sbarra la strada al calciatore in prestito dalla Juventus. I gialloblù comandano il gioco ma non riescono a trovare lo spunto vincente. Fares ci prova da posizione impossibile, l’estremo campano no si fa sorprendere. Passano minuti di stallo fino al 22’ quando Romulo da posizione centrale impegna Brignoli. 24’: dentro Verde per Cerci nel Verona. 26’: angolo per il Benevento, Nicolas fa sua la sfera. 29’: Verde se ne va sulla sinistra e centra lungo, Romulo al volo infila sotto l’incrocio per l’1 a 0 del Verona. 31’: Baroni gioca la carta della disperazione, dentro Ciciretti per Lombardi. Il Verona indietreggia. 34’: Benevento vicinissimo al pareggio, sui piedi di Iemmello la palla del pareggio ma la sua conclusione ravvicinata, a tu per tu con Nicolas, finisce a fil di palo in un Bentegodi ammutolito. Due minuti dopo altra occasione per i ragazzi di Baroni, stacco di Cataldi a lato di poco. Quindi il tecnico ospite inserisce Armenteros per Chibsah mentre Pecchia toglie Bessa per Buchel. Cinque minuti di recupero, Benevento sempre avanti e sempre pericoloso. Armenteros prova la sforbiciata, palla sopra la traversa. Ultimo brivido al 5’ minuto di recupero, angolo per i campani, batti e ribatti in area, palla fuori che raccoglie Gyamfi, pronta la battuta con palla alle stelle. Finisce qui: Verona batte Benevento 1 a 0.