Verona, Pecchia in bilico

Verona, Pecchia in bilico
©Getty Images
di Sportal.it

Sconfitta pesante con il Crotone e proteste dei tifosi in una domenica da dimenticare per il Verona. La società scaligera riflettendo sul futuro di Fabio Pecchia: lunedì la riunione in cui verrà soppesato un suo eventuale esonero. Secondo Sky, la squadra potrebbe essere affidata a Di Carlo, in tribuna al Bentegodi.



Questa l'analisi di Pecchia alla Rai dopo il disastroso 0-3: "Sconfitta difficile da accettare, nessuno si aspettava una gara del genere, brutta sconfitta contro una diretta avversaria, la prestazione non è stata all'altezza almeno per il secondo tempo, nel primo tempo la squadra ha reagito dopo il gran gol arrivato dopo due minuti, nel secondo tempo invece è stata una gara troppo brutta per essere vera. I tifosi? Fa parte del calcio, dispiace per la mancata reazione della squadra, ci prendiamo le nostre responsabilità, è una gara che pesa per la classifica, dobbiamo avere la forza di rialzarci perché il cammino è complicato ma non impossibile".



Niente dimissioni: "Sono un professionista, continuo a lavorare, poi la società decide perché il nostro lavoro è legato ai risultati che ora non brillantissimi ma io continuo a lavorare e non penso assolutamente alle dimissioni. Io vedo una squadra che reagisce, combatte, è una situazione che avanti da 10 mesi quella dei tifosi, io vedo che la squadra risponde, anche oggi in una bruttissima partita, non ci sono le condizioni per portar parlare di una squadra che non è dalla mia parte".